24.1 C
Venezia
sabato 25 Settembre 2021

Stefano Bettarini contro il Grande Fratello VIP: ”Barzellette”

HomeGrande FratelloStefano Bettarini contro il Grande Fratello VIP: ''Barzellette''

Stefano Bettarini, squalificato dal Grande Fratello VIP per una bestemmia, lamenta la disparità di trattamento con gli altri concorrenti.

A più di un mese dalla sua squalifica per bestemmia, Stefano Bettarini è tornato a scagliarsi contro il Grande Fratello VIP. L’ex calciatore ha pubblicato su Instagram una serie di “storie” dedicate ad altrettanti episodi del reality scrivendo: “Avevo voglia di condividere con voi alcune “barzellette” che molti di voi mi avete mandato, voi che ne pensate?”.

I video di Stefano Bettarini

La prima clip mostrava Cristiano Malgioglio e Giacomo Urtis discutere su quante puntate avessero “in contratto” accendendo qualche dubbio sulla veridicità del programma. La didascalia recitava “meglio togliere audio e cambiare telecamera”.
La seconda storia era invece dedicata al termine “mongoloide” pronunciato da Selvaggia Roma che, a differenza dell’ex calciatore, non le è costato alcun provvedimento.
E dopo un “porco zio” di Sonia Lorenzini le clip successive sono tutte per Paolo Brosio. “Una tua frase – gli diceva Signorini – ripetuta più volte, evidente tipica del tuo intercalare, è stata fraintesa e addirittura interpretata come una presunta bestemmia, che per te sarebbe un paradosso, ma lo sappiamo molto bene. Però la cosa è finita su qualche giornale e non solo. Io non ripeterò questa frase, che è tipica dell’intercalare toscano e che comunque, lo ribadisco, non è una bestemmia“. La didascalia recita: “per le non bestemmie… qualcuno è uscito” mentre il giornalista se l’è cavata con l’ammonimento di “non nominare il nome di Dio invano” perché “non c’entrava niente in quel contesto”. “Due pesi due misure” ha concluso l’ex campione.

Lo sfogo di Stefano Bettarini

Stefano Bettarini aveva già sfogato la sua rabbia in un post Instagram del 10 novembre.
“Cacciato per un’espressione colorita – scriveva – per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani. Espulso per una ‘parolaccia’.
Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai. ‘Madoska’ l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare. Una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perciò sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo… Dello share”.

La reazione dei vip

A saltare all’occhio è il recente “like” di Filippo Nardi, anch’egli squalificato dal Grande Fratello VIP, mentre Sossio Aruta, ex tronista ed ex calciatore di Campioni, aveva scritto “Amico mio mi dispiace tantissimo, sono con te, non credo che sia proprio una bestemmia, sai. Comunque rimani una grande persona, ti stimo tanto e spero di riabbracciarti presto. Non pensare a nessuno, vai avanti per la tua strada. Non è da questi particolari che si giudica un calciatore”. Della stessa idea anche il pallavolista Luigi Mastrangelo (“Fratello sono dalla tua parte e mi dispiace per come tu sia stato trattato per una parolina che noi tutti usiamo spesso. Punizione ingiusta. Un abbraccio bro”), la cantante Gessica Notaro (“Ste siamo con te! Non hai detto assolutamente nulla di male.. c’è gente che ha alzato le mani e non sono stati presi provvedimenti.. meglio che non mi esprima va…”) e l’ex gieffina Alessia Macari (“Mi dispiace tantissimo! Tutti conosciamo la persona che sei. Siamo tutti con te. Grazie per le belle parole che hai detto di me nella Casa”).

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor