10.2 C
Venezia
martedì 26 Ottobre 2021

Filippo Nardi squalificato dal Grande Fratello VIP per sessismo e molestie

HomeGrande FratelloFilippo Nardi squalificato dal Grande Fratello VIP per sessismo e molestie

Il Grande Fratello VIP non ha digerito le "gag" di Filippo Nardi e l'ha squalificato dal reality. Il suo nome si aggiunge a quelli di Fausto Leali, Denis Dosio e Stefano Bettarini.

Filippo Nardi è stato squalificato dal Grande Fratello VIP. A una settimana dal suo ingresso, l’italo-inglese non fa più parte del reality: a costargli caro le numerose frasi sessiste che avevano spinto gli utenti di Twitter a coniare l’hashtag #fuorinardi.
Il concorrente ha così battuto il suo record – quando nel 2001 uscì dalla Casa dopo 13 giorni – portando l’edizione corrente a ben 4 squalificati. Dopo Fausto Leali, Denis Dosio e Stefano Bettarini, agli esclusi d’ufficio si aggiunge quindi Filippo Nardi.

L’introduzione di Signorini

Dopo i saluti iniziali, il tono di Alfonso Signorini si è fatto subito serio. “Passiamo ad un argomento più tosto e più pesante – ha spiegato il conduttore – parliamo del provvedimento che il Grande Fratello ha preso nei confronti di un vippone, sto parlando di Filippo Nardi. Filippo ha pronunciato nel corso della settimana in modo reiterato delle frasi molto offensive rivolte a Maria Teresa Ruta, ma anche ad altre donne della Casa. Questo è un tema che abbiamo purtroppo toccato già tante volte in questa e in altre edizioni, ma come vedete siamo di nuovo alle solite. È un tema molto delicato sul quale io, insieme naturalmente alla grande famiglia del Grande Fratello non vogliamo passare sopra”.

Le frasi e le “gag” di Filippo Nardi sono finite su tutti i quotidiani nazionali accostando il Grande Fratello VIP al sessismo e alle molestie. Era pertanto prevedibile che il programma ne prendesse le distanze. “È un tema troppo importante – ha continuato Signorini – davanti al quale non possiamo mostrare superficialità e leggerezza ma bisogna veramente condannare i comportamenti sbagliati. Questo è un programma, non mi stancherò mai di dirlo, che entra nelle case di milioni di italiani ed è giusto prendere dei provvedimenti quando si offende la dignità delle donne e delle persone in generale”.

Filippo Nardi nel Confessionale

Il conduttore si è messo in contatto con la Casa e ha invitato Filippo Nardi a raggiungere il Confessionale. Una volta entrato, Signorini ha premesso di dover toccare con lui un argomento un po’ spiacevole. “Nonostante tu sia appena da 7 giorni nella Casa – ha detto il presentatore – hai già combinato qualche disastro. Come tu sai, Filippo, io e noi ti abbiamo voluto fortemente nella Casa perché sei la persona speciale che sei, hai sempre dimostrato arguzia, eleganza. Poi improvvisamente io stesso che sono sempre stato in prima linea per averti con noi sono rimasto basito da certe espressioni purtroppo infelici che ti sei lasciato scappare, e decisamente fuori luogo”.

Filippo Nardi si è mostrato sorpreso, ma Signorini ha proseguito: “Adesso devo dirti che in Casa molte donne, perché queste espressioni infelici erano rivolte in particolare alle donne, si sono accorte della gravità di certe espressioni, si sono allontanate quando tu le pronunciavi, si sono in qualche misura cautelate. Tu decisamente non te ne sei accorto, anche perché poi hai continuato. Vediamo insieme quello che è successo”.

La “difesa” di Filippo Nardi

La regia ha fatto quindi partire un riassunto delle sue “battute” che includeva il famigerato tea bag nei confronti di Maria Teresa Ruta. Mentre la showgirl dormiva Filippo Nardi pronunciava: “Ma il tea bag non sai cos’è? Quando ti addormenti e poi ti ubriachi, in questa posizione, tutti gli uomini ti appoggiano il ***** in fronte e fanno la foto, e sembra le buste del tè! Quanto mi pagate se teabaggo la Ruta? Non possiamo disegnare sulla fronte qualcosa? Io andrei sul tea bag, però bisogna andare in due-tre”.

Dopo aver osservato la clip, Filippo Nardi ha interrotto Signorini. “Direttore, posso fare una domanda? – ha obiettato il concorrente – Allora: primo, tea bag non mi sembra una parolaccia… no, ma è stato bleepato!”. Il conduttore ha ripreso la parola: “Qui non stiamo parlando di correttezza verbale, tu sei una persona colta e forbita, qui stiamo parlando di sostanza, non è una parolaccia ma una pratica orribile. Che me ne frega se non è una parolaccia. Si possono usare mille parole eleganti per definire una parola come stupro o come violenza, però la sostanza resta quella”. Filippo Nardi, che già fiutava di poter essere squalificato, ha provato a giustificarsi. “Io non sto parlando né di stupro né di violenza – ha risposto – io sto parlando di un gioco goliardico e stupido che succede nei collegi. Non c’entra niente né con lo stupro né con la violenza. Per quanto mi riguarda, ci mancherebbe. A me è stato fatto diverse volte in collegio, ci faceva tanto ridere”.

Filippo Nardi verso la squalifica

Ma Signorini è stato inflessibile: “qui siamo in una trasmissione televisiva: non siamo in un collegio, non siamo in una caserma, non siamo in uno spogliatoio di calcio. Che cosa vuol dire approfittare che una donna dorma per dirle ‘io le appoggerei’ e non ripeto la parola… cioè non è una forma di violenza quella? È una forma di essere consenziente a certe porcate?”. E a Nardi che continuava a parlare di gesto “scherzoso” il conduttore ha chiuso la bocca sbottando: “io non ci trovo nulla di scherzoso, e come me molta altra gente”.

È così partita un’altra clip che mostrava gli articoli di giornale che lo riguardavano. Quando si è arrivati a Il Messaggero, Nardi ha commentato “sessista, addirittura? Allora, davanti a queste offese io chiedo umilmente scusa. Io magari ho esagerato, sempre in buona fede, con il mio umorismo spesso non capito. Ma che sia sessista questo mi urta un po’, perché questo stesso trattamento con Maria Teresa e con i ragazzi era un momento goliardico che spiegava delle stupidaggini che facevamo a scuola, sia verso i ragazzi… Non è sessista”.

Ma Signorini, che sulla sua buona fede “ci mette la faccia”, gli ha ricordato come le sue esternazioni sono sempre state rivolte verso le donne, mentre il concorrente scuoteva la testa. “Questo è un programma libero – ha proseguito il conduttore – dove si è liberi di essere se stessi ma sempre nel rispetto degli altri. Tu sei intelligente e lo capisci meglio di me”.

Filippo Nardi si è nuovamente scusato per il suo “umorismo un po’ surreale” ma Signorini l’ha interrotto. “Perdonami, ecco anche qui: alcune volte ho sentito dire “ah ma è lo humor inglese”. Non l’hai detto tu, l’hanno scritto alcuni. Tu sei inglese, io ho degli amici inglesi, però non è che gli inglesi si caratterizzino per questo tipo di umorismo. Lo dico a difesa degli inglesi”.

Gli opinionisti e la figlia di Maria Teresa Ruta

Mentre la squalifica di Filippo Nardi era già nell’aria, la palla è passata agli opinionisti. Pupo, il più tenero, ha ammesso di aver compiuto egli stesso degli scivoloni, ricordando però che il Grande Fratello VIP non sia un bar e che certe cose non vadano dette neanche lì.
Guenda Goria ha poi difeso la madre: “da figlia mi sono sentita molto offesa – ha detto al concorrente – perché ti sei rivolto ad una donna che tra l’altro è una donna meravigliosa, una donna garbata ed è una donna che va rispettata profondamente come tutte le altre donne. Mi dispiace molto però io sono indignata dalle tue parole. Accetto con piacere le tue scuse”.

Antonella Elia ha rincarato la dose: “Io penso che tu abbia dimostrato una profonda ignoranza, una grande volgarità. Io non penso che tu sia dispiaciuto a sufficienza, perché altrimenti non avresti mai parlato così ad una donna e ad altre ragazze giovani nella Casa. Io credo che tu non ti renda conto della tua pochezza intellettuale e umana, soprattutto”. L’inglese si è limitato a rispondere: “forse ha ragione, forse no”.

Le parole dei concorrenti

Prima di essere squalificato, Filippo Nardi è rientrato in salotto accolto da un silenzio di tomba. Maria Teresa Ruta è caduta dalle nuvole ammettendo di non conoscere la storia del tea bag. “Io una violenza l’ho subita – ha dichiarato – io mi siedo e non voglio parlare di questo. Questa era solo verbale, lui è scherzoso, a volte non capisco le sue battute, però, ecco, sono rimasta senza parole”.
“Era di una volgarità spaventosa – ha aggiunto Cristiano Malgioglio – e parla uno che non è un moralista”. Fuori dal coro Samantha De Grenet, che ha detto a Signorini “Guarda, Alfonso, noi stavamo giocando. Come spesso succede, è sera tardi, vogliamo giocare. Sinceramente non mi sono sentita offesa, ho 50 anni, se uno mi dice una cosa un po’ più forte, un po’ più volgare non mi tocca. Ci faccio un sorriso e stop”.

Filippo Nardi è squalificato dal Grande Fratello VIP

Puntuali sono quindi arrivate le parole di Signorini. “Filippo – ha detto il conduttore – sai molto bene che stare nella Casa del Grande Fratello comporta delle responsabilità, soprattutto nei confronti del pubblico che ci segue. Nonostante questo hai ripetutamente usato espressioni che oltre a essere offensive hanno violato le linee e lo spirito stesso del programma. Oltre che, lasciami dire, le regole del buon gusto. Per queste ragioni, la conseguenza è inevitabile: sei squalificato dal gioco. Devi abbandonare la Casa”.

L’italo-inglese ha quindi fatto i bagagli. I baci e i saluti sono stati accettati da tutti, mentre Samantha De Grenet, la più dispiaciuta, ha congedato l’inquilino con un lungo e caloroso abbraccio.

Così, dopo Fausto Leali, Denis Dosio e Stefano Bettarini la quinta stagione del Grande Fratello VIP ha un quarto squalificato: Filippo Nardi. Un record assoluto considerando che nella prima, nella seconda e nella quarta edizione furono espulsi due concorrenti, nessuno nella terza.

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements