lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Ariadna Romero al Grande Fratello VIP: faccia a faccia con Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi

HomeGrande FratelloAriadna Romero al Grande Fratello VIP: faccia a faccia con Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi

Ariadna Romero è entrata al Grande Fratello VIP per incontrare Pierpaolo Pretelli (e la sua nuova fiamma Giulia Salemi).

Quello che si è visto negli ultimi giorni è un Pierpaolo Pretelli in crisi, un padre che avverte la distanza del figlio avuto tre anni fa da Ariadna Romero. A complicare le cose, le voci sopraggiunte da fuori dalla Casa che dicevano: “Pier, tuo figlio non guarda più la tv per Giulia” riferendosi alla Salemi, nuova fiamma del concorrente. Pretelli era arrivato a pensare di non essere un buon padre ma Alfonso Signorini l’ha chiamato in Confessionale dove ad aspettarlo c’era una maglietta del piccolo Leonardo con la scritta “Forza papà”.

Il sentimento di Pierpaolo Pretelli per Ariadna Romero

Il gieffino si è sciolto in lacrime affermando: “spero che sarà orgoglioso di me quando uscirò”. “Adesso voglio parlarti di un’altra cosa – ha continuato Signorini – ma solo con te e chiedo alla regia di togliere il collegamento con il resto della Casa. Prima che tu iniziassi la tua storia dentro la Casa con Giulia tu hai incontrato qualche giorno prima la tua ex compagna, Ariadna, madre di Leo. E lasciamelo dire, è stato un incontro toccante che ha messo anche un po’ in crisi le tue certezze. Ariadna si tiene sempre un po’ lontana da questo genere di cose, e ha messo in crisi anche te”. Ed è partita la clip nella quale Pierpaolo Pretelli ammetteva “quando l’ho vista mi è scattato qualcosa, non so cosa”, “è stato un amore grandissimo, ci siamo lasciati da c*****ni perché eravamo entrambi innamorati, due immaturi” ma soprattutto “durante il lockdown le ho detto tutto il sentimento che probabilmente non è mai morto, un sentimento ancora vivo“.

L’immaturità di Pierpaolo e Ariadna 

In funzione di quanto rivisto, Signorini ha chiesto a Pierpaolo Pretelli di fargli un esempio della sua “immaturità” e di quello di Ardiadna Romero. “Per quanto riguarda me – ha risposto il gieffino – è stato non capire il percorso post-gravidanza. C’è un cambiamento ormonale nella donna: lei ha un carattere abbastanza complicato come me, e in quel periodo lì era troppo. Il modo che aveva di fare… mi allontanavo io. Avrei dovuto capirla di più. Da parte di Ariadna, invece, in quel periodo lavoravo in un ristorante, facevo anche ore piccole, e tante volte mi trovavo in difficoltà perché dovevo giustificare che era lavoro, non per altro. lei voleva che io fossi più presente, però ovviamente uno dei due doveva lavorare”.

L’incontro tra i genitori di Leonardo

Alfonso Signorini lo ha invitato davanti alla glass room preannunciandogli un’altra “sorpresa”. Pierpaolo è uscito dal confessionale e si è trovato di fronte Ariadna Romero. “Tu mi devi una cosa – ha iniziato l’ex compagna – lo devi a me e a tuo figlio: io non ti voglio vedere triste. Non devi dar retta ad altra gente, con Leonardo ci sto io, solo io e Leonardo ti adora perché tu sei la sua vita. Non devi mai mettere in discussione che papà sei, devi tenere duro. Ho fatto un video in cui tuo figlio dice ‘papà deve vincere’“. La modella lo ha invitato ad appoggiare le sue mani sul vetro, in corrispondenza con le sue. “Quando finirai qua – ha continuato puoi bussare alla mia porta all’ora che vuoi: dormi con lui, te lo sbaciucchi, fai quello che ti pare”. E ha poi aggiunto: “Tu non devi smettere di vivere, devi essere felice tu”.

Faccia a faccia tra Ariadna Romero e Giulia Salemi

Alfonso Signorini ha commentare “siete fantastici” e ha invitato Giulia Salemi, attuale fidanzata di Pierpaolo Pretelli, a salutare Ariadna Romero. L’incontro tra le due è stato pacifico. “È stata tosta soprattutto per lui – ha esordito l’italo-iraniana – gli serviva vederti per avere una rassicurazione in più. Io faccio del mio meglio per consolarlo ma solo la madre comprende, può dirgli le cose giuste e soprattutto tranquillizzarlo”. Concludendo, la modella ha ricordato di non credere alle voci di chi si mette fuori dalla Casa ad urlare.

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...