Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
2.6C
Venezia
mercoledì 03 Marzo 2021
HomeLetterePugno di ferro con spiaggia fascista, ma abusivi e Centri Sociali immuni: chiedo stessa solerzia

Pugno di ferro con spiaggia fascista, ma abusivi e Centri Sociali immuni: chiedo stessa solerzia

(lettere) Come diventare razzisti: scusi, si può spostare? Ma vaf... italiano di m...

A Sua Eccellenza il Prefetto di Venezia

In relazione alla vicenda riguardante una spiaggia definita “fascista” sita nel comune di Sottomarina-Chioggia, che ha avuto grande eco sulla stampa locale e nazionale,
caso sollevato e trasmesso a S.E. tramite segnalazioni della Sinistra Italiana, Anpi, PD, Centri sociali,
ammirando la determinazione e il tempestivo Suo intervento atto certificare e a verificare i permessi, denunciare il gestore, inviare la Digos,

AUSPICO

che Sua Eccellenza voglia parimenti disporsi a far rispettare le leggi nazionali sul territorio di Sua competenza ed in particolare:
– vietando ed arrestando i clandestini e venditori abusivi circolanti sul territorio che causano gravi problemi alla sicurezza dei cittadini;
– imponendo la chiusura dei Centri Sociali di Venezia, covo di illegalità, dove vengono evase regole normative e costituzionali.

Il Prefetto, massima autorità dello Stato sia solerte e vigile nel contrastare ogni situazione di illegalità, specialmente dove essa si sviluppa e radica
e viene già segnalata da anni senza intervento alcuno.

Si veda ad esempio la situazione di gravissimo disordine pubblico e riguardante situazioni incresciose
di criminalità, abusivismo che si perpetra da anni in piazza San Marco a Venezia. Lo Stato, Prefetto, Questore non hanno capacità di mantenere l’ordine e il rispetto delle leggi in una piazza di 200 metri? Situazione deplorevole e vergognosa che viene da anni costantemente segnalata anche dalla stampa con articoli e servizi giornalistici.

CHIEDO

pertanto alla S.V.I. il Prefetto di intervenire immediatamente e con la stessa urgenza adottata per lo stabilimento balneare di Chioggia-Sottomarina
a provvedere alla chiusura dei centri sociali di Venezia, Mestre, Marghera e risolvere ogni situazione di disagio, degrado, criminalità,
riferito agli immigrati irregolari, venditori abusivi, così come già richiesto dallo scrivente con audizione e financo nota formale il 26 gennaio 2016, richiesta disattesa nonostante anche gravi azioni perpetrate contro la stessa mia persona e riportate dalla stampa anche nazionale.

Essendo S.E. il garante dell’ordine pubblico e massima autorità dello Stato sul territorio,
riterrò pertanto Sua Eccellenza responsabile di qualsivoglia azione illegale perpetrata contro lo scrivente dai soggetti sopra indicati e dai centri sociali,
e già occorsi ed oggetto di segnalazioni sempre inevase.

Distinti saluti.

Alessandro prof. dott. Tamborini
Plenipotenziario per il patrimonio storico-artistico
Cattedratico di Scienze Religiose, Teologia, Storia e Simbolismo dell’Arte Antica e Medievale

► Abusivi alla Stazione di Venezia, piaga in aumento
► Brugnaro, prime parole da sindaco: “Lavoreremo per la città e stop ai centri sociali”

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.