Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
5.7C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021
HomeAbusivismoAbusivi alla Stazione di Venezia, piaga in aumento

Abusivi alla Stazione di Venezia, piaga in aumento

Sono tanti, facce nuove, giovani dall'apparenza Rom. Girano tra i binari in attesa dei treni in arrivo. Appena scende una valigia o un trolley lo afferrano con decisione offrendosi di portarlo, tenendolo, in effetti, in ostaggio, fino all'arrivo della "mancia"

Abusivi alla Stazione di Venezia, piaga in aumento

Un fischio annuncia l’arrivo del treno. I viaggiatori scendono con i loro bagagli e subito sono avvicinati da uomini che si offrono di portare le valigie verso i mezzi di trasporto pubblici o i taxi.

Molti di questi uomini vengono definiti “abusivi”, in quanto sottraggono il lavoro ai “veri” Portabagagli dell’Associazione veneziana, che esercitano in pieno diritto il proprio lavoro.

Talvolta, nell’offrire il servizio, giocando d’astuzia sul tempo, o chiedendo pochi euro, gli “irregolari” sfidano multe e fogli di via, che non li convincono ad abbandonare il campo, e mal che vada, si spostano in altre stazioni.

La Polizia ferroviaria, non sa bene identificare le persone, che sono tante, da disoccupati a stranieri, da senza fissa dimora a disperati, tutti con la stessa esigenza di guadagnare qualche euro.

La Polfer assicura che sta mantenendo tutto sotto controllo, ma alcune situazioni sfuggono agli occhi della vigilanza, anche se la zona è costantemente presidiata, e spesso la polizia interviene nei confronti dei comportamenti illeciti, con il foglio di via che dovrebbe indurre gli abusivi a desistere perché qualora fossero colti nuovamente in flagrante, scatterà la denuncia e il processo.

Il fenomeno è conosciuto e diffuso dentro una tendenza all’arrangiarsi, a cercare di approfittare di luoghi e lavori che possono garantire di mettere in tasca qualche euro.

L’Associazione Bagagliai di Venezia avverte l’amministrazione comunale e sta valutando lo svolgersi di una manifestazione cittadina per protestare nei confronti di un problema che sente minaccioso e che ogni giorno procura loro rabbia e preoccupazione.

L’ispettore della Polfer, Massimo Bedendi, assicura che il controllo della Stazione ferroviaria è quotidiano e accurato, anche attraverso le telecamere di sorveglianza e un vero proprio sistema ispettivo sempre in essere.

Anche circostanze come queste, sono il rovescio della medaglia di una città piena di contraddizioni, che fatica a comprendere le innumerevoli situazioni che si sovrappongono e che rivelano disagio a catena, e che non possono risolversi solo attraverso le multe e i fogli di via, ma con la lettura attenta dei bisogni, delle contrapposizioni e delle compatibilità.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, era in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
spot

Mose: perito per le cerniere da le dimissioni. “Nel 2019 abbiamo rischiato”

Clamoroso al Mose. La notizia esplode questa mattina in edicola con la Nuova Venezia. L'articolo racconta nel dettaglio una durissima lettera d'accusa inviata al Provveditore...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.