lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga: flirt in arrivo?

HomeGrande FratelloRosalinda Cannavò e Andrea Zenga: flirt in arrivo?

Al Grande Fratello VIP potrebbe formarsi una nuova coppia: Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga sembrano vicini... e Samantha De Grenet indaga.

Al Grande Fratello VIP potrebbe presto nascere un flirt: tra Rosalinda Cannavò (“Adua Del Vesco”) e Andrea Zenga c’è già aria d’intesa. Dopo il gelo con il fidanzato Giuliano Condorelli, la siciliana ha confidato a Samantha De Grenet di essere attratta dal figlio dell’ex portiere della Nazionale. La soubrette ha così vestito i panni di “cupido” per capire se l’interesse è corrisposto.

La simpatia di Rosalinda Cannavò per Andrea Zenga

Il rapporto tra Rosalinda e Giuliano sembrava già in bilico finché, a confermare i dubbi della siciliana, è arrivata la comunicazione che quest’ultimo vorrebbe “una pausa”. La De Grenet ha cercato di risollevarla: “mettiamo Rosy al centro della vita di Rosy – ha detto – Pensiamo positivo, pensiamo che lui abbia fatto delle riflessioni simili alle tue, che deve esserci una concettualità, che devono esserci comunque dei cambiamenti veri, tangibili, chiari. Se lui arriva a questa cosa bene, sennò non puoi perdere tempo”.
Samantha De Grenet ha quindi parlato di un “flash” chiedendo a Rosalinda se “ci avesse pensato” e lei, sorridente, ha annuito. “Vedi che io ti leggo?” ha continuato la De Grenet, chiedendo a Carlotta Dell’Isola di “non farsi scoprire” perché “due parole sono troppe”.

Samantha De Grenet indaga

Samantha ha iniziato a tastare il terreno: “Parliamo di amore – ha proseguito – per esempio, i primi baci… L’emozione del primo bacio, in generale. La sensazione del primo, ‘oddio adesso mi bacia’… io me lo immagino già”. La Cannavò, imbarazzata, si è rifugiata in un “dai”…”. “Quando c’è un incontro – ha continuato la De Grenet – di due persone che sono molto simili, delicate, riservate, timide a loro modo… È molto lungo il processo, ma quel processo è tutto un’emozione. Poi il primo bacio, la prima volta che ti mette la mano nei capelli”. Rosalinda ha chiuso gli occhi e, pregustando quel momento, ha commentato “che bello”.

Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga si piacciono?

Proprio in quel momento è arrivato Andrea Zenga ma Samantha non si è interrotta, anzi. “Poi immaginati uno bello, alto – ha detto – che quando ti abbraccia ti protegge. Poi se c’ha il bel braccio, il bel fisico, lo senti, che puoi addormentarti tra le sue braccia. Si toglie la maglietta, gira per casa e tu lo guardi e dici ‘uao'”: Rosalinda Cannavò si è buttata sul divano ancora più imbarazzata di prima mentre Zenga, ignaro che alludesse lui, è rimasto ad ascoltare. Così la soubrette gli ha chiesto quali fossero le sue sensazioni legate all’innamoramento. “Beh, allora – ha risposto – io al primo bacio le farfalle non le sento. Cioè, le farfalle le sento dopo”. Al che la De Grenet ha proseguito: “Cioè tu vedi una donna, una ragazza, una giovane donna che conosci, che hai modo di vederla. E ti rendi conto che questa persona ti piace, però non sai ancora come possono evolvere le cose, però a te questa persona piace. Poi ti rendi conto che puoi osare, quindi c’è l’attesa. E quell’attesa lì che dici ‘posso osare perché posso fare il passettino’, le sensazioni quali sono?”.

Andrea Zenga ha replicato: “Se mi piace una, già dal momento che accetta di uscire c’è emozione, hai voglia! Poi gli sguardi, magari anche lei un po’ timida, che si vede che le piaci, poi il bacio, il messaggino dopo ‘sono stata bene’… A me la conferma arriva dopo, nel senso che c’è voglia da entrambe le parti di sentirsi, di fare le cose insieme, di coinvolgersi”.

Lo sguardo di Rosalinda Cannavò era tutto un programma: Andrea Zenga capirà?

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Pensioni, novità in vista: Quota 41, Lavoratori fragili e Opzione donna

Pensioni: novità all'orizzonte in campo previdenziale. Tanta la carne al fuoco con una nuova "faccia" per l' Ape social e una nuova "Quota 41", ma non per tutti, e una certezza: si va verso la proroga per l' Opzione donna.

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...