lunedì 17 Gennaio 2022
9.6 C
Venezia

Rosalinda Cannavò: il fidanzato Giuliano Condorelli chiede una pausa

HomeGossip e Showbiz: divi e diveRosalinda Cannavò: il fidanzato Giuliano Condorelli chiede una pausa

Brutte notizie per Rosalinda Cannavò - Adua Del Vesco: il fidanzato Giuliano Condorelli ha chiesto una pausa.

Colpo di scena al Grande Fratello VIP: Giuliano Condorelli, fidanzato di Rosalinda Cannavò, ha chiesto una pausa alla loro relazione. La doccia fredda è arrivata dopo un lungo tira-e-molla tra le insicurezze della concorrente e i suoi baci saffici con la coinquilina Dayane Mello. A riportarlo è il sito ufficiale del reality che, commentando le lacrime della vippona, scrive che la notizia sarebbe arrivata per telefono dalla sorella.

I dubbi di Rosalinda Cannavò verso il fidanzato

Era ormai da tempo che il rapporto tra Rosalinda Cannavò e il fidanzato Giuliano Condorelli sembrava compromesso. E nonostante le rassicurazioni di lui di “amarla alla follia”, la concorrente continuava a nutrire incertezze. “Ho il dubbio di essere un’abitudine, una certezza – aveva confidato ad Andrea Zelletta – non voglio un rapporto tra fratello e sorella perché ci conosciamo da 10 anni. Questo non mi basta e non lo vorrei mai. Abbiamo passato dei periodi davvero brutti e adesso voglio fare chiarezza. Non sto dicendo che non sono innamorata, altrimenti la scorsa estate non ci sarei tornata insieme, però ho questi dubbi”. E a Dayane Mello che le aveva chiesto: “Amore, parliamo di Giuliano, dai” la siciliana aveva risposto: “no, parliamo d’altro, dai”.

Giuliano Condorelli chiede una pausa

Dopo l’annuncio del prolungamento del reality, ai concorrenti è stato concesso di telefonare ai famigliari. Ed è proprio in quest’occasione che Rosalinda Cannavò ha ricevuto il messaggio dalla sorella: il fidanzato Giuliano Condorelli le avrebbe chiesto una pausa. Nel sito ufficiale del programma è stato pubblicato un video con la concorrente in lacrime e gli inquilini che provano a consolarla. Sebbene non sia presente il momento della telefonata, la didascalia non lascia spazio a dubbi: “La Vip si apre ai compagni sulla storia con Giuliano, scossa dal messaggio riportatole da sua sorella in cui lui chiede una pausa”.

Era già successo?

Stando a Rosalinda non è la prima volta che succede: “Io ero tornata giù in Sicilia – ha confidato – avevo lasciato tutto a Roma, stavo recuperando, non stavo ancora al meglio della salute. Dà lì lui ha addirittura detto ai miei genitori ‘fatela venire su da me a Milano’. Vado a stare da lui, siamo stati insieme due mesi circa, mi stava aiutando a cercando lavoro… in quel periodo con lui non andava bene. Si è svegliato una mattina e mi ha detto ‘non sono più innamorato di te’. Lui pensava che tornassi in Sicilia, ma io sono rimasta a Milano. Perché non ho bisogno di nessuno per costruirmi una nuova vita”.

La ragazza ha poi aggiunto: “Io prevedo tutto, so quello che mi aspetta, e mentre in passato mi poteva far paura, ora so quanto valgo. Non è paura di soccombere ma di accettare determinate condizioni. Non che io voglio imporre delle cose, ma credo che sia il momento di fare uno step successivo, perché sennò non ha più senso. È finita, è una storia di dieci anni che è finita. Io non sento il pensare insieme, non sento un ‘noi’“.

Come finirà tra Rosalinda Cannavò e il fidanzato Giuliano Condorelli? Ci sarà un incontro nelle prossime puntate?

Marie Jolie

 

 

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...