spot_img
spot_img
spot_img
9.5 C
Venezia
mercoledì 20 Ottobre 2021

La bolletta della luce di una signora veneziana. Lettere

HomefamiglieLa bolletta della luce di una signora veneziana. Lettere

L’ultima bolletta della luce?
Oltre 440 euro!
Devono per forza essere entrati in vigore quegli aumenti di cui si è parlato tanto.
Non può esserci altra spiegazione.
I miei consumi medi non superavano mai i 150 a bolletta.
Ma così è troppo, qualcuno deve fare qualcosa.
Dopo che hai pagato un paio di bollette così, e poi magari anche quella del gas con aumenti simili cosa fai? Sei in miseria!
Ma si può?
Un’altra scoperta poi mi attendeva:

quando ho mostrato la bolletta alle mie amiche si sono accorte di una cosa che io non controllo mai.
Di 440 euro di bolletta della luce, pur con tutti gli aumenti, io pago 234 euro di consumo effettivo per spesa di energia, il resto sono tutte tasse!!
La metà!!
Oltre i 234 di consumo reale, spesa per il trasporto dell’energia e la gestione del contatore 33 euro, Spesa per oneri di sistema 67 euro, Imposte e Iva 88 euro.
Non basta, poi più sotto l’abbonamento della tv e un altro paio di voci.
Ma dove volete che vadano le famiglie, a rubare?

I miei consumi? Di famiglia normale, con marito e due figli.
Lavatrici, certo, lavastoviglie (queste due recenti con con consumi contenuti) e poi televisore vecchiotto e un pinguino usato senz’altro questa estate.
Ma la spesa non può essere questa.
Guardate, è solo il mio pensiero, ma secondo me se andiamo avanti così abbiamo davanti una nuova recessione.
Grazie, saluti.
S.L. , Castello Venezia.

 

Articolo correlato:
Aumenti sulle bollette, ecco i rincari: luce +29,8% , gas +14,4%
contatori della luce nuovi elettronici net 1240
Aumenti sulle bollette: eccoli. E non dimentichiamo che sulle utenze per l’energia le famiglie avevano già subito una mini-stangata a luglio.
Ecco i rincari: luce +29,8% , gas +14,4% e nonostante la portata degli aumenti bisogna ammettere la piccola impresa del governo che è riuscito a contenere incrementi inizialmente stimati attorno al 40%.
Non si ferma dunque la corsa dei prezzi dell’energia, con il petrolio che schizza ai massimi da tre anni.
Una tensione che si protrae da mesi e le cui ripercussioni, oltre a pesare sui mercati e ad impensierire la Cina nella morsa della crisi energetica, finiscono per essere pagate a caro prezzo anche dai consumatori.
Oltre alla benzina che continua a salire, arrivano oggi, come ampiamente atteso, i nuovi rialzi per le bollette di luce e gas.
Da venerdì 01/10/2021 le tariffe

>> vedi anche: Aumenti bollette luce e gas: è stangata. Codacons: “Mai visti aumenti così”

crescono infatti di quasi il 30% per la luce e di oltre il 14% per il gas.
Maxi-rincari che avrebbero potuto essere ben maggiori se non fosse sceso in campo il governo con un intervento da 3,5 miliardi.
“La straordinaria dinamica dei prezzi delle materie prime verso i massimi storici e le alte quotazioni dei permessi di emissione di CO2, avrebbero portato ad un aumento superiore al 45% della bolletta dell’elettricità e di oltre il 30% di quella del gas”, spiega l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente.
Ma grazie al decreto d’urgenza del governo, che ha permesso di attutire l’impatto su 35 milioni di clienti tra famiglie (29 milioni) e microimprese, l’Arera ha potuto intervenire annullando transitoriamente gli oneri generali di sistema in bolletta e potenziando il bonus sociale alle famiglie in difficoltà (per i 3 milioni di famiglie col bonus elettricità e i 2,5 milioni con il bonus gas gli incrementi sono stati praticamente azzerati). Con il risultato che gli aumenti per il quarto trimestre (ottobre-dicembre) saranno del 29,8% per la bolletta dell’elettricità della famiglia tipo in tutela e del 14,4% per quella del gas (grazie anche alla riduzione dell’Iva contenuta nel decreto).
L’effetto finale è che la famiglia tipo spenderà

sponsor

 

quest’anno circa 631 euro per l’elettricità, con un aumento di circa 145 euro su base annua, e 1.130 euro per la bolletta del gas (+155 euro annui).
Una spesa che risulta molto superiore (+30% per la luce e +15% per il gas) a quella del 2020, quando però, nel periodo della pandemia, i prezzi erano particolarmente bassi: se si raffronta con il 2019, prima dell’emergenza sanitaria, la spesa annua per l’elettricità risulta superiore di circa il 13%, mentre quella per il gas è praticamente tornata ai livelli pre-covid.
“L’intervento del governo, cui abbiamo fornito il necessario supporto tecnico, ammorbidisce gli effetti in una fase delicata della ripresa per proteggere i consumatori più fragili”, spiega il presidente dell’Arera Stefano Besseghini, che torna a ribadire la necessità di lavorare per “sfruttare tutte le opportunità per una riduzione strutturale dei costi energetici”.
E’ infatti la seconda volta in tre mesi (lo aveva già fatto a luglio con un intervento da 1,2 miliardi) che il governo è costretto ad attivarsi per mitigare gli incrementi in bolletta legati ai rincari dei prezzi dell’energia.

sponsor

 

Chiedono interventi strutturali anche i consumatori, che giudicano insufficienti gli interventi del governo, calcolando una “stangata” per le famiglie da oltre 300 euro annui.
Dietro gli aumenti delle tariffe c’è il trend in forte crescita delle quotazioni delle principali materie prime energetiche, con in particolare i prezzi del gas cresciuti di oltre l’80% nel terzo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti.
Prezzi correlati anche al costo della Co2 che, da fine agosto, si è attestato oltre i 60 euro/tCo2 (erano 28 euro nel settembre 2020). Un andamento che non sembra destinato a invertire rotta nei prossimi mesi.
Proprio oggi le quotazioni del Brent hanno superato gli 80 dollari al barile per la prima volta in quasi tre anni (corre anche il Wti, intorno ai 76 dollari), con Goldman Sachs che prevede possa arrivare a 90 dollari per fine anno.
Redazione – 29/09/2021

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

Data prima pubblicazione della notizia:

8 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

    • Buongiorno Maria Pia,
      gli aumenti ci sono, è vero, ed è vero che c’erano appena stati di nuovo a luglio,
      nel caso di specie, però, riteniamo che la signora che ci ha mandato la lettera abbia fatto un po’ di confusione.
      Nel periodo fatturato non c’entrano gli aumenti, i motivi di una bolletta così cara andrebbero dunque investigati nel
      campo dei consumi.
      Cordiali saluti.

  1. Mi permetto di dissentire dai malumori di base per questi aumenti!!
    Tanto più che entro fine anno si dovrebbe assimilare un altro 10/15%
    Ed è solo così che la transizione energetica entrerà concretamente nelle case italiane!!

  2. QUESTA IGNOBILE AZIONE PERPRETATA
    AI DANNI DI NOI CITTADINI NON È ALTRO
    CHE UN ALTRO MODO PER IMPOVERIRE
    LA NOSTRA GIÀ POVERA ITALIA
    SIA DAL LATO INFRASTRUTTURALE
    CHE DAL LATO SOCIOECONOMICO
    E LA COLPA NON È ALTRO CHE DEI HAINOI (NOSTRI) POLITUCOLI
    MAFIOSI E MASSONI CHE DA DECENNI
    (SEMINANO) VENTI DI ODIO DI RAZZISMO
    DI DIVISIONE SOCIALE DI DIRITTI COSTITUZIONALI NEGATI ECC…
    QUINDI ALLA LUCE DI QUESTI TREMENDI
    FATTI COMPRESO QUESTO VIRUS (VOLUTO)
    SAREBBE ORA DI FARGLI (RACCOGLIERE)
    LA (NOSTRA) TEMPESTA ANCHE PERCHÉ
    LA DITTATURA È APPENA INIZIATA.

  3. Bolletta impossibile con i nuovi aumenti se ci sono stati dal 1 ottobre dopo un giorno gli e arrivata la bolletta con gli aumenti? Impossibile….

  4. Con quell’importo di soli oneri di sistema quella è una bolletta da minimo DUEMILA KWH.

    Sarà un conguaglio oppure un climatizzatore usato in modo smodato.

  5. Articolo senza senso il costo della bolletta é proporzionato hai kWh utilizzati, come puoi giudicare la bolletta troppo cara se non mi indichi quanti kWh hai consumato? Poi si sa le spese per la materia prima incidono solo un 50-60% dell’importo totale della bolletta questa non é una novità é da anni e anni che le tasse sono una buona parte della bolletta!…. Come puoi difenderti dai consumi elevati… L’unica arma che abbiamo a disposizione per avere bollette meno salate é consumare meno! Investire sull’immobile con lavori di riqualificazione energetica, i governo in questo momento da dei grossi aiuti vedi il 110… O altri bonus… Sostituire l’illuminazione ad alogena a led…. Utilizzare il condizionatore quando é strettamente necessario… Soprattutto d’estate… E altre piccole accortezze che in conto a l’anno ti fanno spendere un sacco..

  6. Qualcuno mi deve spiegare perché quando il barile di petrolio costava 170 dollari la benzina costava € 1.69 al litro. Adesso il petrolio è a 90 $ e la benzina è già a € 1.74 ha ragione mike buongiorno e la matematica è un opinione o ci state prendendo in giro? Comunque la colpa è nostra che lo permettiamo

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements