-2.2 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Italia Nostra, Sos a Unesco, Venezia muore

Home Venezia città Italia Nostra, Sos a Unesco, Venezia muore
sponsor

Italia Nostra, Sos a Unesco, Venezia muore
Venezia muore. Questo, in buona sostanza, l’allarmante messaggio che Italia Nostra invia oggi all’Unesco. Grandi navi, turismo opprimente, mancanza di interventi necessari ed esecuzione di interventi per “favorire” qualcuno. Questi gli obiettivi fondamentali dell’allarme di questa mattina.

sponsor

Venezia soffre il turismo aggressivo, senza freni e spesso ‘mordi e fuggi’, con traffico continuo di grandi navi e milioni di turisti in transito; i progetti di sviluppo di grande impatto e gli interventi non necessari fatti per compiacere qualche archistar.

commercial

E poi l’inquinamento, che distrugge l’ambiente e minaccia la salute dei cittadini: “ecco perché Venezia sta morendo, nella miope incuranza delle istituzioni locali e nazionali”.

Questo l’allarme lanciato dall’Associazione Italia Nostra che oggi a Roma ha annunciato di aver chiesto all’Unesco di inserire la città veneta e la sua laguna nella ‘danger list’, la lista dei siti a rischio e bisognosi di massima tutela.

A poche settimane dall’incidente, potenzialmente pericolosissimo, del 2 giugno scorso nel Canale della Giudecca, arriva ora la richiesta di un gesto simbolico che però, secondo la storica associazione, non può più essere rimandato: dal 30 giugno al 10 luglio si svolgerà, quest’anno a Baku, la riunione annuale del World Heritage Committee in cui si delibererà anche su Venezia.

Senza tutela da parte dello Stato, secondo l’Associazione, che già nel 2011 e nel 2012 aveva spedito 3 lettere all’Unesco ottenendo dall’organizzazione internazionale l’invio nel 2015 di una commissione di esperti cui sono seguite alcune raccomandazioni “rispettate solo in parte dall’Italia”, non ha molto senso mantenere Venezia nella World Heritage List.

Le 580 grandi navi che ogni anno entrano ed escono dalla laguna, unite ai milioni di turisti e ai posti letto in continuo aumento (con il proliferare degli alloggi “casalinghi” messi a disposizione dai residenti), per l’Associazione rendono ormai la situazione insostenibile per la città.

Proprio per questo, oltre a chiedere l’iscrizione nella ‘danger list’, Italia Nostra ha presentato anche un contro dossier di 80 pagine per sottolineare da un lato le omissioni contenute nei rapporti che il Comune di Venezia ha presentato nel 2018 all’Unesco, dall’altro per invitare gli esperti dell’organizzazione a analizzare con più attenzione la reale condizione in cui si trova la città con la sua laguna.

Dopo le raccomandazioni espresse dall’Unesco nella Decision 40 Com 7B.52 del 2016, il Comune di Venezia aveva inviato una prima relazione in cui dichiarava i passi in avanti fatti, documento grazie al quale aveva ottenuto una proroga di due anni per raggiungere i risultati sperati.

La proroga scadrebbe il prossimo luglio, ma secondo Italia Nostra a Baku l’Unesco concederà un ulteriore allungamento dei tempi di un anno, almeno a giudicare dalla bozza della Draft Decision 43.Com.7B che verrà presentata in quella sede in cui si ritiene soddisfacente l’attività svolta fino a questo momento dal Comune (e descritta nell’ultima relazione del 2018 dell’amministrazione comunale).

“Se questa è la tutela dell’Unesco, allora meglio non essere tutelati”, dice Mariarita Signorini, Presidente Italia Nostra, “noi vogliamo le grandi navi fuori non solo dal Canale della Giudecca, ma da tutta la laguna”.

“Confutiamo i report del Comune di Venezia, perché in realtà non esiste nessun vero progetto per la città: all’Unesco non sanno che il percorso alternativo per le navi da crociera a Marghera è stato già cancellato dall’attuale Governo, né che stanno nascendo nuovi alberghi e che la città è la più inquinata d’Italia, con il rischio che la morfologia della laguna e il suo ecosistema spariscano per sempre”, aggiunge Lidia Fersuoch, Presidente Italia Nostra Venezia, “quello che chiediamo nell’immediato è l’installazione di filtri nei camini delle navi e l’uso di carburanti diversi”.

“Poi che ci siano tempi certi per prendere delle decisioni, attraverso un dibattito pubblico. Vorremmo che venisse presa in considerazione l’opzione zero che noi proponiamo: ossia riconvertire la marittima a una portualità compatibile con la delicatezza della laguna”, conclude la Presidente Italia Nostra Venezia.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

2 persone hanno commentato

  1. Basta grandi navi fuori da Venezia e dalla laguna… Ci fanno morire lentamente con quei fumi neri pieni di polveri sottili dai camini dei mostri

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...
commercial

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.