Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
8.8C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeNotizie Venezia e MestreAffitti turistici a Venezia: 14 evasori totali controllavano 100 appartamenti

Affitti turistici a Venezia: 14 evasori totali controllavano 100 appartamenti

Affitti turistici a Venezia: 14 evasori totali controllavano 100 appartamenti

E’ culminata ieri, martedì 17 maggio, con l’esecuzione di un intervento capillare, l’operazione “Venice Journey” contro l’abusivismo nel settore dei B&B e degli appartamenti turistici sul territorio del Comune di Venezia. Polizia Municipale e Guardia di Finanza hanno unito le forze facendo emergere 14 soggetti evasori totali, con l’immediata contestazione delle violazioni amministrative. I soggetti fino ad ora individuati sono risultati gestori di oltre 100 appartamenti a scopi turistici, totalmente sconosciuti al Fisco e alla banca dati comunale sull’imposta di soggiorno.

“La legalità è uno dei valori principali di questa città – ha esordito il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, durante la conferenza stampa che si è svolta questa mattina a Ca’ Farsetti per presentare l’indagine – ed è la condizione necessaria perché vengano fatti gli investimenti. Chi truffa non è ben accolto e sarà perseguito e, anche se stiamo aspettando che il Governo approvi il decreto che dia maggiori poteri, voglio ringraziare il ministro Alfano che ci ha già messo a disposizione quaranta uomini che dalla prossima settimana pattuglieranno anche le zone di via Piave, a Mestre”. Il sindaco ha inoltre sottolineato la collaborazione con la Prefettura, affinché tutti possano lavorare in modo onesto e in sicurezza: “Chi non è in regola fa concorrenza sleale – ha aggiunto Brugnaro – e noi vogliamo che questa ed altre operazioni facciano emergere l’illegalità. Le persone sappiano che le indagini sono ancora in corso e c’è ancora tempo per legalizzare la propria posizione ”.

L’operazione ha visto impegnata la Guardia di Finanza nell’analisi dei vari siti internet con offerte turistiche e la Polizia Municipale nella verifica sul campo degli appartamenti e dei gestori. Incrociando i dati del web e quelli ufficiali, da settembre 2015 ad oggi, sono stati monitorati circa 1200 soggetti per un totale di circa 2 milioni di euro di ricavi non dichiarati. “Si tratta di un’operazione con un’elevata valenza istituzionale – ha spiegato il comandante generale della Polizia Municipale, Marco Agostini – che ci ha visti intervenire anche grazie alle segnalazioni dei cittadini. Abbiamo rilevato sanzioni per la violazione di norme amministrative e di tributi locali, in particolare per quanto riguarda la tassa di soggiorno”.

L’operazione continuerà anche nei prossimi mesi con l’obiettivo di spingere gli stessi operatori a mettersi in regola, come già sta accadendo: “Dall’inizio dell’operazione – ha precisato il generale della Guardia di Finanza di Venezia, Alberto Reda – si è riscontrato un aumento del 517% delle registrazioni delle strutture ricettive definite ‘locazioni turistiche’, a conferma della positività del lavoro congiunto che stiamo portando avanti”.

Redazione | 18/05/2016 | (Photo press office) | [cod abuve]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Giuseppe Conte: la fidanzata Olivia Paladino, l’ex moglie e il figlio

Dal primo giugno 2018 Giuseppe Conte è presidente del Consiglio dei ministri. I suoi 56 anni portati benissimo e il suo aspetto curato hanno...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
spot

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.