19.2 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Il gay ucciso a Roma dal neo fidanzato, c’è un alto tasso di mortalità tra chi ha ideologicamente scelto di snobbare la natura

HomeLettereIl gay ucciso a Roma dal neo fidanzato, c'è un alto tasso di mortalità tra chi ha ideologicamente scelto di snobbare la natura

gay abbracciati per strada

Diversamente da quanto avevano inizialmente preconizzato le associazioni gay italiane, si è scoperto che il parrucchiere omosessuale trovato ucciso a Roma, non era stato ammazzato da qualche esaltato omofobo, bensì dal neo fidanzato.

Se qualcuno dicesse: “nulla di nuovo sotto il sole, l’ennesimo ordinario omicidio tra gay”, verrebbe bollato con il marchio dell’infamia. Eppure, checché ne dica chi ritiene l’omosessualità un fatto normale, le statistiche certificano che, non solo la percentuale di omicidi, ma anche di suicidi e depressione tra i gay, sia infinitamente più alta rispetto alla categoria degli eterosessuali.

Scomodare la sociologia, o peggio tirare in ballo i pregiudizi della chiesa che generano sofferenza per spiegare l’alto tasso di mortalità tra chi ha ideologicamente scelto di snobbare la natura, è un’azione del tutto inutile.

La verità è lapalissiana: l’allontanamento dalla cosiddetta legge morale naturale inscritta nel dna degli esseri umani, genera angoscia, strazio, afflizione e quindi violenza e morte.

La natura ha le sue regole, violarle in nome dell’emancipazione e dell’apertura alla modernità, può costare caro, molto caro. Inoltre, chi crede, non dovrebbe scordarsi quanto dice San Paolo, il grande boicottato dalla predicazione della chiesa del terzo millennio: “Né sodomiti”, né effemminati, entreranno nel regno dei cieli” (1 Cor. 6,9,10).

Con buona pace di chi, illudendosi di interpretare il pensiero di Dio (quello espresso nelle Sacre Scritture, ivi compreso San Paolo), e soprattutto per farsi osannare dalle folle, si è azzardato a dire che gli omosessuali non vanno giudicati.

Gianni Toffali
Verona

[10/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. E’ evidente che il signor Gianni Toffali ha in mano ricerche e statistiche sconosciute ai più, quindi, lo invito a citare le fonti scientifiche delle sue affermazioni, in caso contrario si tratta delle solite bugie sparse in giro nel web da parte di ahimé sedicenti cattolici esaltati e reazionari

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.