lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

17 anni: picchia la ragazzina che vuole troncare e la manda all’ospedale. Incredibile a Mestre

HomeAggressione17 anni: picchia la ragazzina che vuole troncare e la manda all'ospedale. Incredibile a Mestre

Non è certo la prima volta che una storia finisce. E purtroppo le cronache ci hanno anche tristemente riportato che a volte il “lui” della coppia sfoghi la sua aggressività fisicamente verso la “lei” non accettando che ella non voglia continuare. Già questa è una barbarie, ma l’ultimo episodio avvenuto a Mestre è semplicemente incredibile per l’età dei protagonisti dei ruoli: 17 e 16 anni.
La ragazza, di 16 anni, è stata aggredita e picchiata a sangue dall’ex suo “uomo” ed è finita all’ospedale.
Una storia talmente assurda da non sembrare vera.

In un momento in cui i ragazzini dovrebbero affacciarsi alla vita con spensieratezza passando anche attraverso storie e cottarelle che fanno crescere e che se finiscono fanno soffrire le famose “pene d’amore” per un po’ di giorni, la nostra società ha già fatto capire ad un 17enne che davanti a questa situazione deve salvaguardare il suo orgoglio punendo fisicamente la ex di 16. E’ indispensabile, a questo punto, una seria e attenta riflessione sui valori che la società attuale sta trasmettendo alle personalità in costruzione in un discorso che riguarda tutti: scuola, genitori, comunità sociali, media, ecc.
I fatti: la ragazzina col passare dei giorni ha maturato che quel 17enne non era il suo ideale di “uomo” e gli ha detto che non voleva continuare con la storia. Poi tipici allontanamenti e ri-contatti con un dialogo che si è spostato sui messaggini. Fino alla richiesta di incontrarsi di nuovo “per chiarirsi”, ma quando la 16enne ha confermato di persona che non voleva continuare lui è andato in escandescenze. Prima insulti, poi minacce, e, infine, le mani addosso.

L’ha picchiata e poi se ne è andato lasciandola ferita e sanguinante. La 16enne è stata portata al pronto soccorso dove le hanno diagnosticato la frattura del setto nasale e altre lesioni minori. Il 17enne l’ha picchiata in faccia colpendole il naso, probabilmente a pugni come un “uomo vero” quando picchia.
La sua impresa ora è in mano alla procura presso il Tribunale dei minori e lascia nella più totale incredulità gli attori intervenuti, medici compresi.

» ti potrebbe interessare anche: “Ragazza aggredita a Mogliano mentre fa jogging: 20 coltellate alla schiena

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...