6.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

“Venezia ha perso 1000 abitanti in un anno”, era novembre 2018. Che cosa è cambiato?

Home Vivere a Venezia "Venezia ha perso 1000 abitanti in un anno", era novembre 2018. Che cosa è cambiato?
sponsor

"Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: 'Ma non è tutto Biennale?' "

sponsor

Venezia si sta svuotando: una lenta e inesorabile emorragia. La città perde altri mille residenti. Se ne vanno mediamente tre abitanti al giorno.

commercial

Iniziava così un nostro articolo di metà novembre 2018. Che cosa si può dire che sia cambiato da allora?

I temi si ripropongono negli stessi termini, se non peggiori.

Venezia si sta svuotando, neanche lentamente, di abitanti. Sono gli allarmi che più ci impensieriscono come residenti: sono quelli che originano dai numeri, non da teorie o da pareri. E i numeri non fanno più riflettere, fanno preoccupare.

Venezia sta vivendo una situazione perversa alimentata in qualche caso anche da residenti stessi: cambi di destinazione d’uso con case che perdono il requisito della residenzialità per acquisire quello di attività ricettive, case che alimentano il mercato turistico sfuggendo agli inquadramenti esercitando in ‘nero’ (risultando vuote), alberghi che acquisiscono edifici vicini per poi renderli – di fatto – ‘dependance’ o, più pittorescamente “Alloggi per il personale”.

Gli affitti turistici stanno estromettendo i residenti a velocità di esodo. I movimenti per la casa riferiscono che gli sfratti da seguire sono, in media, tre al giorno. Quasi sempre persone anziane che hanno sempre pagato l’affitto a cui i proprietari (o i nuovi proprietari) non rinnovano il contratto. I veneziani che mettono a rendita la casa dei genitori sono però una minuta minoranza, nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di società imprenditoriali che gestiscono decine se non centinaia di appartamenti.

Sugli sfratti per finita locazione che mettono sulla strada soprattutto anziani dopo decenni in affitto praticamente nessun ammortizzatore sociale: centinaia di alloggi pubblici chiusi, bandi per la politica Erp soppiantati dai più remunerativi ‘social housing’ che però non sono abbordabili dal ceto medio-basso.

Infine, se vogliamo, la depauperazione di servizi e di uffici pubblici che disincentivano l’ipotesi di abitare nella città storica. E gli edifici pubblici che rimangono svuotati dalla loro mission originale vengono ineluttabilmente posti in vendita per essere trasformati in alberghi.

Ciò porta in maniera incontrollata ancora più turisti a soffocare la vivibilità (vedi, ad esempio, trasporti pubblici) disincentivando ulteriormente una possibile equilibrata convivenza.

I ‘negozi di vicinato’ sono spariti, così come quelli di artigianato e attività produttive. Botteghe e negozi chiudono e vengono convertiti in bazar di chincaglierie. inoltre la liberalizzazione del mercato delle licenze porta ad aprire praticamente solo bar e ristoranti.

I nuovi bar e ristoranti che aprono contestualmente chiedono i plateatici per i tavolini che l’amministrazione è stata ben felice di concedere per le entrate tutt’altro che trascurabili. Le strade per camminare si restringono, gli spazi dei bambini per giocare spariscono in favore di locali pubblici che poi si rivolgono quasi esclusivamente al mercato turistico, che spesso organizzano occasioni, eventi, quando non feste ‘simil discoteca’ nelle zone residenziali, con serena noncuranza per i vicini da parte di tutti.
Vuoi non offrire un po’ di convivialità e intrattenimento dopo una faticosa giornata a visitare la città e/o la Biennale?

E il cerchio si chiude.

Anche gli appelli, le manifestazioni ‘a difesa di…’, pare si stiano affievolendo, inascoltate, accompagnando con rassegnazione il nostro destino in modo cosciente.

Scriveva la Nuova Venezia un anno fa:
“Anche quest’anno ci avviamo a perdere almeno un altro migliaio di abitanti.
Le proiezioni aggiornate al 9 novembre dell’associazione Venessia.com sui dati statistici del Comune, caricate sul proprio profilo Facebook, dicono infatti che tra Venezia e isole si sono già persi 897 residenti. E, al ritmo medio di circa tre al giorno, si dovrebbe andare anche oltre i 1.002 «persi» nel 2017.

Ma un altro studio sull’andamento demografico degli ultimi dodici anni a Venezia, che verrà presentato oggi a cura del Gruppo 25Aprile, alle 17 nella Scoletta di San Giovanni in Bragora, metterà in evidenza un altro aspetto preoccupante e meno noto di questo esodo costante: il peso del saldo migratorio, cioè della differenza tra chi sceglie di venire a vivere a Venezia e chi invece di lasciarla “.

Il sindaco indica il saldo negativo come provocato dai tassi di natalità/mortalità pesantemente a vantaggio dei secondi. Ma sono i motivi sopraesposti che non invogliano giovani ad investire in questa città per invertire il trend.

Sono passati 12 mesi, che cosa si può dire che sia cambiato da allora?

(nella foto: la via Garibaldi attuale, fino ad un paio di anni fa popolosa di residenti, oggi centro commerciale rivolto al turismo)

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...
commercial

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...
sponsor

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...
commercial

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo per emulare ghigno di Joker

Ragazzina tagliata sulla bocca da coetaneo, solo leggermente più grande, per farla assomigliare al sorriso-ghigno di Joker, l'antagonista dei film di Batman. Questa la terribile...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.