Venezia, il Frecciarossa non parte, il macchinista non riesce a mettere in moto: è ubriaco

ultima modifica: 01/05/2019 ore 21:50

3420

Venezia, il Frecciarossa non parte: il macchinista non riesce a mettere in moto, è ubriaco

Venezia, Stazione di Santa Lucia, il treno dovrebbe partire ma non parte.
Frecciarossa fermo, stranamente. Un collega va a vedere: il macchinista a bordo sembra in difficoltà, non ricorda come si mette in moto. Era ubriaco.

Il treno, a quel punto, resta fermo ancora un pò mentre il macchinista “poco presente” lascia il servizio e, su consiglio del collega, chiama l’operatore di riserva. L’alcol test ha poi confermato: l’uomo aveva bevuto troppo.
All’inizio si pensava potesse trattarsi di un malore ma poi, scoperta la verità, è stato anche meglio che il macchinista non sia partito.

Trenitalia, in ogni caso, non si è trovata in situazione di difficoltà e nessun utente ha subito disagio: il treno era destinato al deposito, questo va precisato.

Il macchinista ha pagato cara la ‘leggerezza’, per lui è arrivato il licenziamento. D’altra parte non aveva speranze di cavarsela nel momento in cui è stata chiamata la polizia.

La Polfer, grazie all’etilometro, come scrive il Gazzettino, ha potuto accertare che l’uomo aveva bevuto: a quel punto è stata inevitabile la contestazione.

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here