domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

Venezia FC saluta la Serie B. Due rigori e il tira e molla col Palermo lo condannano alla C

HomeCalcio VeneziaVenezia FC saluta la Serie B. Due rigori e il tira e molla col Palermo lo condannano alla C

Il Venezia saluta la Serie B. Due rigori e il tira e molla col Palermo lo condannano alla C

Venezia FC che saluta la Serie B e abbraccia la serie C. In questa telenovela estiva che è stata:
1) l’annuncio della salvezza della squadra di Cosmi ponendola quintultima per scorrettezza del Palermo;
2) l’annuncio seguente del ‘perdono’ al Palermo che obbligava il Venezia ai playout ‘retrocedendola’ nelle ultime 4;
3) il fatto di richiamare i giocatori che si trovavano ormai in vacanza da giorni per fargli disputare le due sfide per la salvezza;

il Venezia FC finisce penalizzato e, alla fine, perdente.

A Sant’Elena ieri sera la gara due della sfida per la salvezza con la Salernitana, quando i nostri avevano già perso la gara d’andata 1-2 a Salerno.

La Salernitana è salva e resta in Serie B, mentre il Venezia retrocede in Serie C. Questo il
verdetto uscito dal playout della serie cadetta dopo la gara di ritorno, disputata al ‘Penzo’.

Ai nostri la soddisfazione di aver vinto la partita di Sant’Elena : 1-0 per il Venezia dopo il 2-1 dei campani all’Arechi nel match di andata. Esito che prevede i calci di rigore finali.

E su questo “spareggio nello spareggio” la squadra di Tacopina è definitivamente caduta con gli errori determinanti dal dischetto di Bentivoglio e Coppolaro.

Gli arancioneroverdi avevano illuso in una sorte migliore per l’impegno dimostrato in campo, impegno che si è espresso con il gol del finale di primo tempo. 1-0 al 41′ grazie a Modolo. Poi la ricerca della zampata che avrebbe spalancato le porte della salvezza. Invece la gara è andata ai rigori.

Le gambe dei giocatori del Venezia, a questo punto, hanno tremato di più e i nostri ne hanno sbagliati due. Uno con Bentivoglio parato da Micai e uno tirato malissimo da Coppolaro.
Così al quarto rigore la Salernitana ha potuto festeggiare.

Cosmi in sala stampa è serafico e rassegnato: “Non provo rabbia ma nausea”.
“Ormai del calcio attuale a me piace davvero poco, forse nulla. La passione non esiste più. Se il pathos che loro intendono è quello di un playout giocato con 5 giorni di preavviso e quasi un mese dopo la chiusura del campionato, allora significa che la mia idea di calcio è ben diversa da quella di chi prende le decisioni”.

“In tutti gli ambiti c’è troppa gente che non perde mai, comunque vadano la cose: e a me, chi non perde mai, non piace”.

Con queste ultime parole di Cosmi, evidentemente riferite al Palermo, si chiude la stagione 2018-2019 del Venezia FC con la retrocessione in serie C.

Una retrocessione decisa dal campo ma anche da fattori esterni al campo.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

“Cucina veneziana? Bangladesh. Negozi? Cinesi. Ma quale nostra ‘economia fiorente’ del turismo?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Ristoranti con cucina veneziana? Cuochi e camerieri Bangladesh. Negozi souvenir? Ancora Bangladesh e/o cinesi. Commesse attività commerciali? Ragazze dell’est Europa, e per piacere non ditemi che i nostri...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...