8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

The Big Wedding, quando un grande cast non può salvare un’esile sceneggiatura

HomeCinemaThe Big Wedding, quando un grande cast non può salvare un'esile sceneggiatura
la notizia dopo la pubblicità

the big wedding

Quando ci si trova davanti ad un cast stellare che vanta nomi di Diane Keaton, Robert De Niro, Susan Sarandon e Robin Williams, ma anche delle più giovani star come Ben Barnes (Il Principe Caspian di Narnia), Topher Grace, Amanda Seyfried e Katherine Heigl (la Izzie di Grey’s Anatomy), è lecito pensare che il film sia uno di quelli per cui valga la pena comprare il biglietto.

Purtroppo questa ‘regola’ non vale per The Big Wedding diretto da Justin Zackham, che ci aveva deliziato nel 2007 con la sceneggiatura del bellissimo Non è mai troppo tardi, ma che qui non riesce mai a convincere o a coinvolgere pienamente.

Ellie (Diane Keaton) e Don (Robert De Niro) sono una coppia scoppiata e divorziata ormai da anni, rimasta però in ottimi rapporti nonostante Don conviva con la sua nuova compagna Bebe (Susan Sarandon), ex migliore amica della stessa Ellie. I tre si riuniscono al momento del matrimonio di Alejandro (Ben Barnes), figlio adottivo di Don ed Ellie. Quando ormai manca poco alle nozze, Alejandro rivela ai genitori che non ha mai detto alla sua vera madre, Madonna, che loro due sono divorziati, perché la sua madre biologica è una rigorosa cattolica verso la quale il ragazzo ha sempre avuto il timore di darle una delusione. Così Don ed Ellie dovranno fingere di essere ancora sposati.

The Big Wedding, rivisitazione in chiave americana del francese Mio fratello si sposa, è principalmente un film composto da siparietti che si poggiano sulla bravura degli attori che, però, non sembrano convinti nemmeno loro di quello che stanno facendo. La sceneggiatura della pellicola è, infatti, troppo esile per riuscire a proseguire in maniera divertente o originale, in una commedia che di vera commedia ha ben poco.

Le risate, se mai riuscisse a strapparvene qualcuna, sono a denti stretti, in una farsa che trasforma le divinità attoriali hollywoodiane più che in comici, in grottesche figurine. L’esile struttura narrativa continua a girare completamente a vuoto in attesa del grande matrimonio dove il bianco degli abiti e della scenografia fa da padrone, sparando, non poco, negli occhi dello spettatore.

Il film, inoltre, è intriso di luoghi comuni fastidiosi che raggiungono il loro picco di banalità nel momento in cui Zackham mette in scena la contrapposizione tra americani e latini. Qui una serie di convenzioni e stereotipi non aiutano una sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti.

Ed è così che il regista riesce a non esaltare le qualità di un cast di grandissimi attori, facendoli nuotare in uno script pieno di lacune ed errori, con scene al limite del paradossale, dove gli stessi De Niro, Keaton o Heigl non sembrano sentirsi, come detto, a loro agio per esprimere tutta la loro bravura e il loro carisma.

The Big Wedding non riesce a svecchiare o a rendere originale l’ormai abusata tematica della famiglia disfunzionale e la stessa fine la fa la classica formula delle wedding comedy, che non riesce a portare niente di nuovo in questa pellicola slegata e banale, dove non basta un grande cast, qualche battuta e poche pretese per sfornare un prodotto di vera qualità.

Sara Prian

[27/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...