7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Ospedale Civile di Venezia: pavimentazione di cristallo si alza e se ne va. Le scelte che lasciano perplessi

HomeOspedale Civile VeneziaOspedale Civile di Venezia: pavimentazione di cristallo si alza e se ne va. Le scelte che lasciano perplessi
la notizia dopo la pubblicità

Ospedale Civile di Venezia: pavimentazione di cristallo si alza e se ne va. Le scelte che lasciano perplessi

Ospedale Civile di Venezia: ancora motivi di perplessità sui lavori eseguiti nella parte restaurata con grande gusto e finezza estetica quasi artistica. Si tratta della parte iniziale dell’ospedale, curiosamente quella già svuotata completamente da reparti e servizi.

Spesso però l’estetica non si sposa con la praticità. E’ successo infatti che con l’acqua alta si siano alzati i quadrati di vetro che costituiscono la pavimentazione vicino alla cavana, cioè proprio quella, provenendo dall’ingresso principale dell’Ospedale, restaurata con grande pregio e scelte estetiche probabilmente anche costose.

Il pericolo per pazienti e utenti, riferisce la testimonianza, è stato tutt’altro che trascurabile. E occorre dire che non è la prima volta che la scelta dell’Ulss 3 Serenissima finisce in discussione: una pavimentazione in vetrata (sia pur bellissima con luci e faretti sottostanti) forse potrebbe non essere stata l’opzione migliore nei casi di pioggia e tratti scivolosi sia per chi cammina, sia per chi è costretto ad una sedia a rotelle, per esempio (Calatrava insegna). Non bisogna dimenticare che si tratta dell’interno di un ospedale e il fruitore medio non è proprio il giovane forte e sano.

Oggi la segnalazione dei quadrati di vetro che si alzano con l’acqua alta, scivolando pericolosamente trasportati in altri parti della pavimentazione con pericolo d’inciampo, lasciando aperta la “buca” nella parte che resta scoperta.

La zona è stata comunque prontamente delimitata dal nastro dall’Azienda ed è stato subito posizionato un cartello: “Attenzione pavimento bagnato”, ma indubbiamente c’è da rimanere perplessi.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...