Operazione ex Umberto I, Martini: “Le mani sulla città”

ultima modifica: 17/09/2020 ore 08:50

331

(Riceviamo e pubblichiamo).

sponsor

cratere cantiere ex umberto I mestre

sponsor

LE MANI SULLA CITTÀ: ovvero l’operazione ex Umberto I

Oggi è stato presentato un rendering in video (un progetto?) su quello che il proprietario dell’area ex Umberto I intende realizzare sulla sua proprietà.


Un video confuso, senza commento, veloce, che non consente di capire esattamente cosa verrà realizzato.

Certamente si intuisce una gigantesca colata di cemento su di un centro di Mestre che è già periferia.

Non si riusciva nemmeno a distinguere la linea del Marzenego che si perdeva fra mattoni e colate di calcestruzzo.

Aspettiamo di giudicare con elementi in più di quelli forniti per sapere di cosa esattamente si tratti, per il momento vediamo il perimetro dello storico Castelvecchio riempito di enormi cubature e costruzioni con qualche albero intorno.

Un nuovo centro commerciale, edifici. I padiglioni che ruolo hanno in tutto questo? L’amministrazione che uso intende farne?

Come verranno recuperati?

Una idea inaccettabile di città soffocata, che sembra preda della speculazione immobiliare da parte di imprenditori con corsie preferenziali per realizzare i propri interessi.

Una convocazione alle 11.00 senza preavviso per qualsiasi contraddittorio.

Bisognava prenotare il posto via e-mail e la cosa era nota solo a pochi intimi in tempo utile per la prenotazione. Un vero e proprio comizio elettorale a favore dei soli giornalisti che dovranno riportare tutto a cose fatte. Per dire che il buco e l’abbandono che fino ad oggi era l’area dell’ex Umberto I° non riguarda il Sindaco, che si presenta con la bacchetta magica per dare una soluzione a tutti.

Ma cosa è stato presentato dal Sindaco oggi? Che cosa ha presentato il gruppo Alì?

Chi è il Sindaco, chi è l’imprenditore? Chi sono i cittadini?

Un progetto? Nessuno lo ha mai visto. Il Sindaco fa tutto da solo: il progetto del privato (che dovrebbe essere presentato secondo le procedure alla amministrazione prima di costruire), l’idea urbanistica della città senza alcuna partecipazione della cittadinanza né forse della sua stessa giunta (non serve, secondo lui basta essere votati), una minestra già pronta e digerita che i cittadini devono solo applaudire a pochi giorni dalle elezioni.

Noi cerchiamo di carpire qualche brandello di notizia o informazione che viene confezionata come uno scrigno segreto, che ci verrà rivelato dal “coraggio del fare”.

Chi parlava oggi? Lo sponsor Umana Reyer imprenditore e l’imprenditore Brugnaro sponsorizzato?

Non permetteremo di dare in pasto la città a questa lobby del mattone e di farla soffocare dal cemento da una amministrazione arrogante e senza scrupoli. Mestre merita di meglio!

Salviamo la città dalla sua distruzione storica, urbanistica, commerciale, sociale.

Possiamo ancora scampare a questo pericolo.

Giovanni Andrea Martini
Lista civica “Tutta la Città insieme!”

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Please enter your comment!
Please enter your name here