Nuovo pontile turistico Fondamente Nove, Comitato presenta esposto. La lettera

ultimo aggiornamento: 02/06/2020 ore 11:08

946
Nuovo pontile turistico Fondamente Nove, Comitato presenta esposto
Il nuovo pontile turistico delle Fondamente Nove ormai in via di completamento, ormai mancante solo di copertura e linea elettrica

In questi giorni è in costruzione l’ennesimo pontile di attracco, per imbarcazioni turistiche di grandi dimensioni, allo scopo di far entrare altri gruppi di turisti, anche dalle Fondamente Nove (foto sopra).

Il progetto porterà migliaia di turisti, mordi e fuggi, nel pur vivo sestiere di Cannaregio – un’area ancora popolosa e residenziale – che finirà per essere stravolto, come gran parte della città.

Verranno anche qui chiuse le attività di vicinato, trasformandosi in negozietti di cibo e paccottiglia per turisti. Ma c’è anche un’altro lato più dirompente: la mancanza di rispetto per il riposo e la tranquillità nei confronti degli ospiti del vicino Ospedale Civile dei SS. Giovanni e Paolo.

Ormai l’appetito delle lobby che sfruttano la città per aumentare i loro guadagni sostenute dal pilatesco silenzio del Comune e del sindaco, non rispetta più nulla, neppure l’ospedale e la sua necessaria zona di sicurezza e rispetto che lo ha sempre circondato.

Il bene comune della città viene ancora una volta venduto, con i suoi abitanti, per soddisfare qualche appetito di cooperative, gruppi o privati.

Aggiungiamo che nel canale delle Fondamente Nove, vicino all’Ospedale, esiste già un consistente traffico di barche per il trasporto e le consegne relative alle necessità e e alle urgenze dell’Ospedale e se non bastasse dalla elevata densità di traffico acqueo selvaggio nel vicinissimo Rio dei Mendicanti.

Il nuovo pontile in costruzione per i turisti, è così importante che ha obbligato le barche di Veritas, per la raccolta dei rifiuti, a spostarsi in altro luogo e costruirsi un pontile dove poter lavorare.

Il nuovo pontile di Veritas è stato così costruito all’interno del Rio dei Mendicanti sopra una storica riva d’acqua in pietra d’Istria, di Calle Berlendis, senza il minimo rispetto di un elemento che fa parte del paesaggio dei canali veneziani.

Il nuovo pontile di Veritas, è stato ancorato ai gradini in pietra d’Istria, con viti d’acciaio posizionate in diversi punti, in totale spregio delle normative che proteggono questi manufatti storici (foto sotto).

Presenteremo perciò un esposto alla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio, affinché il pontile venga rimosso immediatamente.

Il Comitato Rive Libere esprime contrarietà all’installazione e all’uso di questo nuovo pontile per l’attracco dei lancioni granturismo e nel frattempo attende risposte alle richieste più volte presentate in Comune, per la creazione di posti acquei per natanti da diporto, accessibili temporaneamente, per svolgere le normali attività quotidiane nei punti principali della città, (P.le Roma, Tronchetto, Cimitero, Ca Farsetti,) compreso nelle vicinanze dell’ospedale per poter far visita o accudire i nostri ricoverati.

nuovo pontile veritas rio mendicanti fissato su marmo d'istria up 640
Il nuovo approdo per Veritas, in mezzo a due palazzi vincolati, con le staffe fissate sul marmo d’Istria

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

2 persone hanno commentato questa notizia

  1. Anche perché la grande Veritas ha posizionato un solo cestino o bidone delle immondizie lungo tutte le Fondamente Nuove, immaginate come è organizzato il servizio. Un consiglio a tutti, Venezia sfruttatela e spremetela, ma non veniteci ne in vacanza ne a vivere, deve essere solo un introito x il portafoglio. Della città non frega una mazza a “quasi” nessuno!

  2. Lo sa benissimo il Comune di chi è il pontile, andate a chiedere all’amministratorre delegato di City Sightseeng, loro hanno vinto contro il Comune, e la gente in città vocifera che sostituirà Alilaguna, quindi la linea aerporto, murano, fondamenta nuove, lido sarà servita da questi signori, ma non potranno usare i pontili actv, per questo sono stati costretti a costruire questi nuovi pontili, ma state tranquilli perchè ci saranno ben pochi turisti da portare in giro, almeno per altri 5 anni. Con buona pace per i residenti della zona.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here