6 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Miriam ha gli occhi neri. Le trasformazioni di Miriam Leone

HomepersonaggiMiriam ha gli occhi neri. Le trasformazioni di Miriam Leone
la notizia dopo la pubblicità

Occhi verdi magnetici e sopracciglia folte, iconiche. Miriam Leone, nata a Catania nel 1985, oggi è senza dubbio una delle showgirl più amate d’Italia. Si è fatta conoscere dal grande pubblico con la vittoria della 69° edizione di Miss Italia nel 2008, vivendo poi grande fortuna nel mondo dello spettacolo. Si è occupata di televisione e di cinema con molto successo.
È comparsa nella pellicola “Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso” di Giovanni Veronesi già nel 2010. Nel 2015 ha indossato i panni di “Veronica Castello” nella serie televisiva “1992”, trasmessa su Sky Atlantic. Ha collaborato con registi come Enrico Lando, Luca Miniero, Pif e Marco Bellocchio.
Per la televisione ha condotto “Unomattina Estate” e “Mattino in famiglia”. Si è fatta notare per la sua indiscutibile bellezza, e non solo. Miriam Leone ha stupito il pubblico con il suo talento e con le sue continue trasformazioni.

Catania, panoramica

Il 18 settembre del 2021 ha sposato l’imprenditore Paolo Carullo, dopo un lungo fidanzamento. Le nozze sono state celebrate in Sicilia.
Per l’occasione la bella attrice ha indossato ben tre abiti bianchi, scegliendo uno stile classico, romantico e molto elegante. Le foto di questo momento hanno fatto il giro dei rotocalchi e dei social di tutto lo Stivale. Nel giro di pochi giorni però Miriam Leone ha deciso di cambiare look, presentandosi alla stampa con capelli biondissimi per promuovere il suo ultimo film “Marilyn ha gli occhi neri”. Questa però non è che l’ultima di una lunga serie di metamorfosi.

Il 13 ottobre, in occasione dell’uscita nei cinema del suo ultimo film, l’attrice è apparsa su Instagram, fotografandosi con indosso delle lentine colorate. Ha mostrato così al grande pubblico l’evidenzadella sua ultima trasformazione.
“In Marilyn ha gli occhi neri” Miriam Leone ha gli occhi scuri, i capelli arruffati e una piccola frangia sulla fronte, elementi che la rendono quasi irriconoscibile a prima vista. La trasformazione è stata di grandissimo effetto. Un taglio di capelli il suo, non certo facile. Gli occhi sono uno chiaro e uno scuro, la differenza tra le due iridi è radicale. Eppure, Miriam Leone resta sempre bellissima, anche con gli occhi neri mantiene un fascino unico. Nel film di Simone Godano interpreta Clara, una giovane bisognosa di supporto psichiatrico, mitomane e bugiarda cronica. In un centro di riabilitazione per persone con disturbi comportamentali incontra Diego, un cuoco di talento, ma pieno di problemi e con una forte tendenza all’ira, interpretato da Stefano Accorsi.
Insieme i due metteranno in piedi una nuova impresa, che sembrerà funzionare in modo straordinario, ben oltre ogni aspettativa. Ovviamente però non mancheranno gli imprevisti e le avventure. Stefano Accorsi e Miriam Leone hanno già lavorato insieme. Il loro sodalizio artistico, iniziato con “1992”, funziona alla grande ancora oggi, l’alchimia tra i due resta forte. La pellicola affronta in modo molto intelligente il problema della diversità e della “normalità” al giorno d’oggi, senza mai cadere nel pietismo, o nella commiserazione dei personaggi che porta in scena.

Lo sorprese non finiscono qui, a dicembre vedremo al cinema anche un’altra Miriam Leone. Indosserà i panni della splendida Eva Kant, ambiziosa ereditiera sentimentalmente legata al ladro Diabolik. Il celebre ladro del fumetto delle sorelle Angela e Luciana Giussani sarà interpretato da Luca Marinelli in un film con la regia dei Manetti Bros. L’attore romano si è già fatto notare per grandi interpretazioni in film come Non essere Cattivo, Martin Eden e Lo chiamavano Geeg Robot.
La nuova pellicola riprende il terzo albo della serie di Diabolik, intitolato “L’arresto di Diabolik” e si concentra particolarmente sulla sottotrama romantica della vicenda, l’incontro tra Eva Kant e l’imprendibile ladro. Tutto si svolge in una splendida ambientazione anni Sessanta.
Miriam Leone, bionda e impeccabile, sembra perfetta nel ruolo del suo algido e ammaliante personaggio. Tra i grandi nomi coinvolti vediamo anche quello di Valerio Mastandrea nel ruolo dell’ispettore Ginko. Le aspettative sono molte alte, aspettiamo con trepidazione l’uscita della pellicola nei cinema il prossimo 16 dicembre.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità