Incendio a Marghera: nube di fumo su Venezia

ultima modifica: 15/05/2020 ore 19:29

40813

Incendio a Marghera: alta colonna di fumo su Venezia

Incendio a Marghera questa mattina.
Secondo le prime informazioni ad andare a fuoco una zona in cui opera una ditta specializzata nel trattamento di prodotti chimici all’interno del ‘Petrolchimico’.
Secondo una fonte interna a produrre la densa colonna di fumo nero che si sta spostando verso Venezia la combustione di materiale plastico.
Il Comune di Venezia raccomanda di tenere, in via prudenziale, le finestre chiuse.


Aggiornamento ore 10.55
Nube arrivata a Venezia.

La nube di fumo nera è giunta a Venezia, nella zona tra Piazzale Roma e Santa Marta.

Aggiornamento ore 11.25
Aggiornamento ore 11.25: foto. La nube di fumo dell’incendio di Marghera giunta a Venezia.

incendio marghera nube fumo su venezia nostra 640


Aggiornamento ore 11.35
Non alta tossicità

Secondo una fonte non ufficiale a bruciare sarebbe stato acetilene, un idrocarburo. La notizia, se confermata, permetterebbe di scongiurare il pericolo di cui qualcuno ha parlato nei primi momenti che riguardava materiali molto più tossici.

Aggiornamento ore 11.45
Aggiornamento ore 11.45: foto. Il cielo su San Marco alle 11.45 di oggi 15 maggio 2020.

nube fumo nero venezia san marco incendio marghera nostra 600

Aggiornamento ore 12.05
Un ferito grave.

L’incendio scoppiato questa mattina attorno alle 10.15 a Marghera ha fatto registrare il ferimento di un operaio che si trova in gravissime condizioni.

Aggiornamento ore 12.15
Vaporetti deviati

Actv informa che la linea 2 viene deviata per rio della Scomenzera in entrambe le direzioni, non effettua fermata a Tronchetto e Tronchetto Mercato e da Sacca Fisola e va direttamente a P.le Roma

Aggiornamento ore 12.25
Spento l’incendio principale.

Attorno alle 12.15 i vigili del fuoco sono riusciti a spegnere completamente le fiamme dell’impianto più grande. Permangono ancora focolai minori dell’incendio nelle zone limitrofe.

Aggiornamento ore 12.30
Il sindaco conferma.

Il sindaco Brugnaro su Twitter: “In corso #incendio in un’industria chimica di #PortoMarghera. Sul posto Arpav e numerose squadre dei Vigili del Fuoco da tutto il Veneto che stanno contenendo l’incendio. In attesa dei dati sulle sostanze, in via precauzionale, invito tutti a rimanere a casa e chiudere le finestre”.

Aggiornamento ore 12.35
Traffico deviato.

Il Ponte della Libertà è stato chiuso per motivi precauzionali.

Aggiornamento ore 12.40
Il sindaco allerta la cittadinanza

A momenti un sistema automatico invierà a tutti una telefonata con voce registrata del sindaco Brugnaro.
Il sindaco inviterà in via precauzionale la popolazione a restare al chiuso e a non aprire le finestre.

Aggiornamento ore 12.40
Dalla Centrale Operativa dei Vigili del Fuoco.

Esplosione e successivo incendio in un’azienda chimica a Marghera : intervento in corso di 8 squadre a terra dei Vigili del fuoco e il nucleo nbcr (Nucleare Biologico Chimico Radiologico).
Scattato il piano di emergenza esterno per la possibile dispersione nell’ambiente di sostanze chimiche.
Smentita la notizia di una vittima nell’incidente, è confermato invece un ferito in gravi conduzioni per ustioni.

Aggiornamento ore 12.50
Cambiata la direzione del vento.

Dopo un forte acquazzone che si è abbattuto sulla città la direzione del vento è cambiata. In questo momento un moderato scirocco sta soffiando con direzione verso Mestre.

Aggiornamento ore 13.15
Sono due i feriti gravi nell’esplosione/incendio.

Confermato: un ferito ustionato portato via in elisoccorso e un ferito trasportato in ospedale da un privato. Entrambi ustionati.

Aggiornamento ore 13.30
Comune di Venezia conferma.

La ricaduta dei fumi attualmente è circoscritta ad una distanza di 1 km. Non risultano al momento altre persone coinvolte oltre ai due feriti soccorsi dal #SUEM, tutti i dipendenti della ditta sono in salvo.

Aggiornamento ore 13.40
Ponte della Libertà riaperto.

Confermato che il Ponte della Libertà è stato riaperto al traffico. Attualmente resta inibita alla viabilità la zona attorno all’incidente per un raggio di circa un Km. .

Aggiornamento ore 13.45
Arpav: solo luogo dell’incidente zona inquinata.

Arpav: Al momento vi sono ricadute inquinanti solamente all’interno dello stabilimento”.

Aggiornamento ore 13.55
Veritas sospende servizi.

Per tutelare la salute dei propri dipendenti, in relazione all’incendio di Porto Marghera, Veritas ha sospeso tutti i servizi di igiene urbana all’interno del territorio comunale di Venezia.

Aggiornamento ore 14.00
Arpa Veneto sul posto per i rilievi.

Arpa Veneto sta facendo le prime analisi. I tecnici sono sul posto sin dai primi momenti.

Aggiornamento ore 14.15
Cessato allarme.

Le sirene di allertamento della popolazione hanno risuonato pochi minuti fa per informare del ritorno alla normalità. La Polizia locale comunica che la viabilità è stata ripristinata

Aggiornamento ore 14.25
Sindaco conferma: cessato allarme.

“Allarme cessato. Grazie ai Vigili del Fuoco, alla nostra Polizia Locale, alle Forze dell’Ordine, all’Arpav e a tutto il dispositivo di sicurezza che è intervenuto. Adesso riapriremo la viabilità”.

Aggiornamento ore 14.45
Pianificata manutenzione degli impianti: riapertura 18 maggio.

La Centrale operativa della Polizia locale ha reso noto che la Raffineria Eni di Porto Marghera ha comunicato che sono terminati gli interventi di manutenzione programmati annunciati lo scorso 17 aprile.
Da lunedì 18 maggio inizieranno le fasi di riavvio in sequenza, della durata di circa 10 giorni.
Nel periodo transitorio di riavviamento degli impianti il livello visibile della torcia della Raffineria, attiva come presidio di sicurezza, potrebbe subire variazioni, non legate a situazioni di criticità.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here