spot_img
spot_img
spot_img
14.6 C
Venezia
giovedì 21 Ottobre 2021

Guardie Giurate ai pontili Actv, ovvero come sostituire gli addetti con una sicurezza di facciata. Lettere

HomeGuardie GiurateGuardie Giurate ai pontili Actv, ovvero come sostituire gli addetti con una sicurezza di facciata. Lettere

Il punto cruciale della questione che per interesse o per ignoranza viene raggirato, è che le guardie dovrebbero svolgere unicamente servizi di security, chiaramente indicati nella summa della Vigilanza privata col DM 269/10, allegato D, che tra l’altro ordina la sola sicurezza dei beni e non altro.
Invece, nella ferocia della concorrenza sleale chiamata libero mercato, con la logica di pago uno e prendo due (ma più verosimilmente tre o quattro), e del cliente ha sempre ragione, svendendo tutto anche la professionalità, essendo che dove serve la sicurezza c’è sempre qualche altro addetto, la guardia giurata finisce oltre a fornire allora in modo impacciato “sicurezza di mera facciata” (tanto a chi interessa veramente?) fa anche il lavoro dell’altro addetto. Lo sostituisce proprio.

Serve la guardia dove c’è anche un accertatore? La guardia fa l’accertatore.
Serve la guardia dove c’è anche un fattorino o un portiere o un receptionist o un centralinista o un guardasala o un impiegato o addirittura un tutto fare? La guardia fa tutto lei!
Serve la guardia dove c’è bisogno anche di un pontoniere Actv? La guardia fa il pontoniere.
Questo disordine (tra l’altro vietato da precisa circolare ministeriale che fa divieto di utilizzare le Guardie Giurate per scopi diversi alla vigilanza: credo e spero non servano spiegazioni sui perché), è in genere giustificato dalla discutibile partecipazione a corsi mirati per fare questo o quest’altro, addirittura per mettere delle passerelle e paratie per l’acqua-alta altrimenti mansione compiuta da personale di una ditta di facchinaggio (serve aggiungere altro?).

Corsi aziendali pure nel tempo libero delle guardie, puntualmente proposti a suon della solita pacca sulla spalla; ordinati con patetici interpretazioni dei cavilli giuridici degni dell’avvocato Azzeccagarbugli di manzoniana memoria. Poi non importa se la guardia cotanto di pistola, fa il pontoniere e magari manco sa nuotare!

Per esempio, in alcuni pontili è servita la presenza della Polizia municipale: ma mica gli agenti hanno fatto i pontonieri!
Si sono giustamente limitati a vigilare ed eventualmente intervenire nelle situazioni di bisogno o soccorso (security), in disparte, AFFIANCANDO i pontonieri.

Guardie Giurate: una categoria indispensabile per il Paese bistrattate per convenienza.

lettera firmata

» leggi anche: “Protesta Guardie Giurate: “Caro cittadino, come faccio a garantire la tua e la mia sicurezza?”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. In parole povere è discriminazione, punibile, in sostanza è sfruttamento del lavoro, punibile, se non fosse che siamo in piena schiavitù. La legge Biagi è la schiavitù legalizzata del lavoratore, accettata dai SINDACATI. C’è un macabro piano per gli italiani, si chiama povertà assoluta e tanto tanto caos, ti danno sui fianchi fino a toglierti il respirò. Mi raccomando votate, col voto avere cambiato l’Italia, è in cenere, colpa di destra e sinistra che fingono di litigare per NON FARE. Non ci resta che piangere.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements