mercoledì 19 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

Homemalattia"Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena". Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Alcuni medici “democratici” che alle corsie d’ospedale preferiscono i più redditizi studi televisivi,
hanno proposto di far pagare eventuali cure ospedaliere ai liberi pensanti che rifiutano il vaccino anti covid.
L’irricevibile, nonché oscena proposta, è stata acclamata da non pochi sanitari che sui social hanno rincarato la dose arrivando addirittura ad auspicare il peggio per i dubbiosi alla puntura miracolosa.
Per onestà intellettuale, i devoti alle big pharma dovrebbero includere nella lista di proscrizione un’infinità di patologie curabili a pagamento.

Le patologie imputabili allo stile di vita individuale.
Le malattie metaboliche, diabetiche, respiratorie e cardiovascolari degli obesi; la sifilide e l’aids degli omosessuali; l’ epatite A/B/C, la sifilide, l’herpes genitale, l’uretrite, la vaginite e la gonorrea degli sposi cornuti, degli scambisti e dei sesso dipendenti; la cirrosi epatica, la pancreatite cronica, l’epilessia, la polineuropatia degli alcolizzati e degli affezionati alla movida e all”happy hour; i sanguinamenti, le tromboembolie, i crampi gastroenterici delle delle donne che assumono la pillola del giorno dopo; le emorragie, le infezioni, le patologie depressive e i disturbi post-traumatici da stress delle mancate mamme che hanno abortito; ed infine le incalcolabili patologie legate all’uso delle droghe.

Par condicio che resterà lettera morta.
Quando l’ideologia del vaccino si fa culto, l’uomo (persino con il camice bianco) si acceca e diventa bestia.

Gianni Toffali
verona

Vedi anche:

Operatori Sanitari Ulss si vaccinano al 98%, non così nelle Rsa

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

5 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. E le spese di ricovero di questi giorni di tutti i vaccinati chi li paga Draghi ? Piu’ i danni che i vaccini hanno e che continuano a provocare.

  2. È la cosa più squallida che io abbia mai sentito.
    Tra l’altro come la mettiamo che da trent’anni pago le trattenute sul mio misero stipendio per l’assistenza sanitaria? Mi date indietro i soldi?

  3. Lo stato (noi) PAGA doverosamente a tutti cure e vaccini .. non vuoi farlo perche’ un tuo diritto? Assumiti anche l’onere delle spese..avrai tutto il mio rispetto

  4. Lei però ha un po’ di confusione in testa. Le malattie metaboliche e cardiovascolari e il diabete non sono prerogativa degli obesi, quindi se sei grasso paghi sennò no? E da che percentuale di grasso corporeo partirebbe? L’AIDS non è una malattia degli omosessuali, purtroppo a rischio siamo tutti. Questa sue affermazioni sarebbe definibili razziste. Le crisi depressive forse le hanno più le mamme che hanno partorito, per questioni fisiologiche e perché spesso vengono lasciate sole. Non vedo perché una che ha deciso autonomamente di abortire dovrebbe cadere in crisi depressiva. Secondo lei perché è una mancata, mamma? Quindi ne soffre? Dopo aver scelto? Lei mi pare un po’ di parte con idee … di parte! E comunque sono tutte malattie che penalizzano i singoli individui, non la società Non fare il vaccino rischiando di essere un pericolo per gli altri equivale piuttosto a guidare ubriaco: muoio io se faccio un incidente, ma anche quelli che ho investito. Modifichi il lungo elenco di esempi sbagliati che ga scritto, poi ci pensi su meglio

  5. Osceni siete voi!!!! Vi lamentate del Reddito di Cittadinanza del M5S,e poi volete fare lo stesso con i tamponi pagati dallo stato a SBAFO!!!,continuando a NON FARVI IL VACCINO!!!! Vergogna allo 0%!!!

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Quando la città è troppo affollata di visitatori: “Venezia la si vuole piena di turisti”. Lettere

In risposta alla lettera: "A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani". Venezia la si vuole piena di turisti !!! Questo e’ il business. Dai ragazzi, guardatevi negli occhi. Io a Venezia ci vivo da non Veneziano: le...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".