20 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

CORONA-VIRUS: DIARIO DI UNA QUARANTENA di Beatrice Garbizza

HomeConcorso Letterario La Voce di VeneziaCORONA-VIRUS: DIARIO DI UNA QUARANTENA di Beatrice Garbizza

22/02/2020
Caro Diario,
dalla tv ho appena appreso che in questo periodo nel mondo circola un nuovo virus mai conosciuto finora.
Di lui si sa solo che inizia come una semplice influenza con un po’ di febbre e tosse ma poi si trasforma in un qualcosa di molto pericoloso, le cause per il momento sono sconosciute. Il primo focolaio è stato individuato a Londra, precisamente a Buckingham Palace dove risiede la famiglia Windsor. Sembra che tutti i componenti della famiglia ne siano stati colpiti compresi i due cagnolini di casa. Per ora non so altro ma ti terrò aggiornato.

30/02/2020
Caro Diario,
Finalmente le informazioni sul virus sono più certe.
Intanto è stato chiarito che è un virus di tipo influenzale, infatti i primi sintomi sono quelli comuni della normale influenza ma poi con il passare delle ore si trasformano in una cosa terribile! Chi ne è colpito comincia pian piano a cambiare la postura che diventa eretta e il linguaggio diventa raffinato! Sì caro diario, hai sentito bene! Chi viene contagiato da Coronavirus nel giro di poche ore assume un atteggiamento regale.
Si incomincia guardando le persone dall’alto in basso. Quando si esce di casa e si incontrano altre persone si saluta con piccolo cenno del capo accompagnato da un gesto con la mano, oppure se si è in confidenza con la persona incontrata si chiede: “Buongiorno messere, come state Voi e la vostra
dama?”
Se ci si trova a bere in un locale, si ordina un tè e lo si beve tenendo la tazza con la punta delle dita e il mignolino puntato all’insù.
Nei casi più gravi si esce di casa con un mantello rosso e uno scettro.
Infine quando si è vicini a esalare l’ultimo respiro, si pretende di indossare una corona e da qui il nome Coronavirus!
Che terribile malattia!
Purtroppo il vaccino per questo tipo di virus non è ancora stato prodotto, quindi siamo alla totale mercé del virus.

02/03/2020
Caro Diario,
l’OMS dichiara l’emergenza globale. Ci troviamo in una Pandemia!
In poche settimane ci siamo trovati con migliaia e migliaia di positivi nel mondo. La situazione è grave, gli ospedali sono intasati da centinaia di persone che chiedono soccorso. Siamo al collasso!

09/03/2020
Caro Diario,
Da questo momento l’Italia è ufficialmente in quarantena!!!!
Infatti, vista la grave situazione, il Premier italiano Conte ha appena varato un decreto per contrastare il virus limitando la circolazione dei cittadini.
Saremo chiusi nelle nostre case a tempo illimitato!
Chiuse anche scuole e tutte le attività lavorative. Rimangono quindi aperte solo attività per generi alimentari, farmacie e ospedali.
Si potrà circolare solo per motivi estremamente necessari e comprovati, tipo una visita medica e lo si potrà fare solo se accompagnati da un’autocertificazione che va esibita nel momento in cui dovessimo essere fermati dalle forze dell’ordine.
Inoltre se ci si allontana dalla propria abitazione bisognerà munirsi obbligatoriamente di mascherina e mantenere il metro di distanza dalle altre persone.

10/03/2020
Caro Diario,
questa mattina ho aperto le finestre e ho trovato l’ambiente che mi circonda spettrale, non un’auto che circola, né una persona che passeggia. Il silenzio è assoluto! Neanche gli uccellini cinguettano, sembrano essere in quarantena pure loro.
Tutto sembra irreale.

21/03/2020
Caro Diario,
la situazione in Italia e nel mondo si fa sempre più complicata. Milioni e milioni di contagi. Gli ospedali sono pieni zeppi di malati, i letti di terapia intensiva sono ormai tutti occupati. Infermieri e medici fanno i doppi turni di lavoro per aiutare i malati. Sono ormai al limite ma la forza di volontà
è più forte.
Il numero verde adibito per le emergenze da Coronavirus è sempre occupato!
I supermercati sono stati assaliti e ora sono praticamente vuoti! La situazione è veramente grave!

25/03/2020
Caro Diario,
finalmente sono arrivati aiuti dall’estero. Gruppi di medici e infermieri da Cina, Cuba e Albania.
In Lombardia si sta progettando di creare in breve tempo un ospedale apposito per i contagiati da Coronavirus.

01/04/2020
Caro Diario,
sono settimane che sono chiusa a casa, mi muovo solo per portare l’immondizia nel cassonetto e se devo andare in farmacia. Sto bene, passo le mie giornate a leggere e a pulire casa. Almeno una volta al giorno mi collego su Skype per parlare con i miei familiari e amici. Anche loro stanno bene
per fortuna.
Finché staremo a casa, saremo protetti.

08/04/2020
Caro Diario,
devo dire che, a parte il brutto periodo che stiamo passando, personalmente mi sento molto bene.
Ogni tanto faccio uno starnuto e un colpo di tosse ma sicuramente non c’entra niente con il virus, sarà la polvere che sposto mentre pulisco.
Tanto per coccolarmi in questi giorni ho preso l’abitudine di bere una tazza di tè con qualche pasticcino verso le 5 del pomeriggio. Il mio consorte non si unisce a me e mi guarda da lontano con espressione preoccupata…che c’è non si può aver voglia di bere ogni tanto un po’ di tè?!?
Caro diario, volevo anche dirti che ieri ho ordinato su Amazon una corona e uno scettro. Erano in offerta e non ho voluto perdere l’occasione!

09/04/2020
Caro Diario,
Non so come, ma mi ritrovo in un letto d’ospedale!
Mi sono imposta di continuare il diario anche se ho la febbre altissima e una tosse tremenda eppure mi sentivo bene fino a qualche giorno fa. Mi guardo intorno…ma dove sono finiti la mia corona e il mio scettro?!?
Intorno a me altri regnanti febbricitanti tossiscono a più non posso e chiedono a gran voce le loro corone, c’è un via vai di infermieri e medici bardati dalla testa ai piedi con un bianco camice impermeabile, guanti, cuffia, mascherina e visiera protettiva per gli occhi. Due sorridenti occhi azzurri si avvicinano a me e dalla mascherina esce una voce attutita che mi dice di non preoccuparmi, è tutto sotto controllo! Sorrido a mia volta e tra un colpo di tosse e l’altro ringrazio Occhi Azzurri di prendersi cura di me ma aggiungo che, se non mi restituisce subito la mia corona, giuro che quando uscirò di qua lo farò processare per altro tradimento e gli farò tagliare la testa!
Occhi Azzurri si impietosisce e mi sorride nuovamente.
Impertinente!

11/04/2020
Caro Diario,
I due giorni precedenti sono stata malissimo. La febbre è arrivata a ben 40 gradi, la tosse era così
insistente e forte che mi toglieva il respiro. A momenti ero incosciente, in altri deliravo. Occhi azzurri passava ogni tanto a farmi visita, era molto preoccupato. Ad un certo punto mi ha agganciato ad una macchina che in poco tempo mi ha fatto respirare meglio. Grazie Occhi Azzurri quasi quasi ritiro la mia idea di farti tagliare la testa!

12/04/2020
Caro Diario,
oggi mi sento decisamente meglio. La febbre è scesa e la tosse si è calmata.
Occhi azzurri mi ha detto che domani potrò tornare a casa. Sono felice!
È stata molto dura, i deliri sono stati tremendi!
Pensa, caro diario, che ero convinta di essere una regina!
Che delirio! Stavo proprio male! Sono fortunata ad essere ancora viva!




13/04/2020
Caro Diario,
oggi finalmente sono uscita dall’ospedale. Ho salutato e ringraziato Occhi Azzurri e tutta l’equipe medica. Sono degli angeli! Una volta a casa ho ripreso pian piano la mia routine quotidiana.
Una breve passeggiatina, una capatina al supermercato, qualche buon pranzetto e la mia passione…la lettura! Che bello essere a casa!

20/04/2020
Caro Diario,
è passata una settimana da quando sono stata ricoverata e devo dire che mi sento proprio bene. Il sole splende e il clima è tiepido. Per questo ho colto l’occasione per fare un po’ di giardinaggio e sistemare il terrazzo.
Nel pomeriggio invece mi sono rilassata con un po’ di lettura e una gustosa tazza di tè. Ho chiesto al mio consorte di unirsi a me ma ha declinato l’invito e si è chiuso in camera.
La lettura è molto interessante. Il libro che sto leggendo si intitola: “Aspetti positivi e negativi dell’essere una regina” l’autrice è una certa Elisabetta II.
Il libro è veramente appassionante.
Nel frattempo dalla camera sento il mio consorte che parla al telefono: “…Sì, di nuovo. Va bene.
Arrivate al più presto per favore, è urgente!”
Chissà con chi starà parlando…

21/04/2020
Caro Diario,
oggi ho rivisto Occhi Azzurri. Mi ha sorriso come al suo solito.
Ho chiesto se aveva ancora la mia corona e il mio scettro.
“Certamente!” mi ha detto.
Li ha custoditi con cura, che bravo ragazzo!

 

— 0 —

 
» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.