lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Alba Parietti, Maria Teresa Ruta e l’Alain Delon conteso: faccia a faccia al Grande Fratello VIP

HomeGrande FratelloAlba Parietti, Maria Teresa Ruta e l'Alain Delon conteso: faccia a faccia al Grande Fratello VIP

Dopo tante polemiche, Alba Parietti e Maria Teresa Ruta si sono trovate di fronte al Grande Fratello VIP.

Il racconto di Maria Teresa Ruta, secondo la quale Alba Parietti le avrebbe “rubato” Alain Delon, non era piaciuto all’interessata. La madre di Oppini le aveva dato della “millantatrice” sostenuta da Patrizia Rossetti, che avrebbe “tradito” l’amicizia con la vippona aggiungendo che “è meglio vendere materassi che perdere la dignità in un reality“. Finché ieri Maria Teresa Ruta e Alba Parietti si sono trovate faccia a faccia al Grande Fratello VIP per chiarire come fossero andate le cose.

La quiete prima della tempesta

Alfonso Signorini ha aperto il collegamento con la Casa. “Io ho chiesto e hai ragione tu – ha detto a Maria Teresa – tu quel drink con Alain Delon l’hai preso! Quindi cantagliele belle in faccia a chi ti aspetta in passerella! Vai in passerella armata fino ai denti! Come una leonessa!”. La concorrente è così corsa all’esterno dove è spuntata Alba Parietti. “Ti adoro” ha esordito la Ruta con la collega che ha replicato “sì sì, mi adori…”.

Alba Parietti vs Maria Teresa Ruta

La madre di Oppini è partita per prima. “Allora, Maria Teresa – ha detto – innanzitutto una grande ammirazione per quello che stai facendo, però tu hai detto che io ti ho rubato il posto a tavola. Ho notato una certa tendenza da parte tua ad elevare te stessa per cercare di affossare le altre. Io non mi sarei mai permessa di mettere in discussione la tua serata con Delon. Il racconto iniziale era che tu hai detto che io, durante una tua pausa, ti avrei rubato il posto a tavola”. Al che la Ruta ha risposto: “Tu stavi parlando e lui, quando ho fatto i gradini, ti ha detto ‘prego si accomodi’“. Alba Parietti ha spiegato “perché siamo molto amici con Alain Delon. E dato che tu sei una persona con un grandissimo temperamento, ci conosciamo da quasi quarant’anni, e la cosa di abbassare gli altri per elevare te l’hai fatta con Matilde (Brandi n.d.r.) a me non è piaciuta. Non c’è bisogno sempre di ricostruire la tua vita attraverso i racconti fatti mettendoci in mezzo altre persone che ci devono rimettere. Allora, la stessa cosa che hai fatto con Matilde quando hai detto che le hai portato via un lavoro, ‘forse è per questo che lei mi detesta’… C’è sempre qualcuno che porta via qualcosa a qualcun altro. Quello che voglio dire: in due facciamo 120 anni, siamo due donne che hanno vissuto, che hanno avuto tante soddisfazioni… essere ancora lì a rivendicare un posto a tavola vicino a un grandissimo attore mi sembra una cosa un po’… Penso che ognuna di noi possa elevarsi da sola”.

“Volevo farmi desiderare”

Alfonso Signorini l’ha interrotta per dedicarle un applauso chiedendole, però, di sentire anche Maria Teresa Ruta. La vippona ha preso la parola: “Quando ho parlato del mio abito con il quale ho ballato con il principe Alberto avete trovato le copertine, l’abito e tutto quanto”. La Parietti ha replicato “Lo conosco pure io, non è che li conosce solo lei, c’abbiamo sessant’anni tutte e due“. La Ruta ha ripreso: “esattamente, come ho raccontato, lei è stata invitata. Questo segretario, avendo visto che ero una giornalista del parterre, mi ha chiesto se volevo sedermi a quel tavolo lì”. “E perché non ti sei seduta?” ha chiesto Alba, e Maria Teresa “sono andata a cambiarmi, sono scesa e il tavolo era quasi tutto occupato”. Per la Parietti “se il mitico Delon ti voleva al tavolo ti avrebbe detto ‘venga a sedersi signorina, si accomodi”. Ma la Ruta ha risposto “volevo farmi desiderare perché io non ho le tue tecniche“. E lei: “quindi le tue sono quelle di farti aspettare fino alle tre del mattino?”. E giù risate.

Alain Delon e Mara Venier

Signorini è intervenuto per aggiungere che al telefono di Cristiano Malgioglio sarebbe sopraggiunto un messaggio di “una loro comune amica: Mara Venier“. Il cantante ha negato l’sms ma ha aggiunto che Alain Delon avrebbe avuto una grande passione per lei. “È successo vent’anni fa – ha spiegato – eravamo a cena insieme e Delon era pazzo di Mara, ma lei in quel periodo stava con Renzo Arbore… Delon voleva il numero di Mara Venier e io gli ho dato il mio”.

Quindi, lo “scontro” tra Alba Parietti e Maria Teresa Ruta si è concluso con una sola vincitrice: l’ironia.

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Mauro da Mantova è morto. L’ospite della trasmissione ‘La Zanzara’ non ce l’ha fatta

Mauro da Mantova è morto ieri a Verona. Era ricoverato dal 10 dicembre, quasi subito era entrato in condizioni critiche e, alla fine, non c'è stato niente da fare. Mauro da Mantova, "ospite-incursore" della trasmissione radiofonica "La Zanzara" è spirato all’ospedale Borgo...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...