25.6 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Abbattimento Padiglioni ex Ospedale al Mare: incontro pubblico in videoconferenza

HomeLido di VeneziaAbbattimento Padiglioni ex Ospedale al Mare: incontro pubblico in videoconferenza

Abbattimento Padiglioni ex Ospedale al Mare: incontro pubblico in videoconferenza con sistema ‘zoom’ oggi, giovedì.
Il tema è l’ex Ospedale al Mare. L’incontro è promosso da Italia Nostra Venezia e dal Centro Renato Padoan.
Si discuterà del ricorso al TAR del Veneto contro l’abbattimento di 5 padiglioni vincolati, ma non solo.
L’ex Ospedale al Mare è un complesso edificato nei primi decenni del Novecento di cui in letteratura si è messo in evidenza il valore architettonico di insieme, oltre che testimoniale di una cultura sanitaria locale di grande importanza.
L’ospedale era nato con un vincolo filantropico.
Italia Nostra e altre nove associazioni e comitati hanno partecipato a incontri con Cassa depositi prestiti e investimenti, anche a Roma, per poter partecipare ai progetti di recupero e restauro del complesso, proponendo una destinazione che tenesse conto delle esigenze della comunità.
Il tentativo è stato deluso, dunque l’orientamento è unicamente verso l’ennesima struttura ricettiva.
Il “recupero” (turistico) di questo bene collettivo, secondo CDPI, passa inoltre per l’abbattimento

dei noti cinque padiglioni.
Domani, dunque l’incontro online a cui la cittadinanza è invitata a partecipare.
Recentemente anche il Partito Comunista di Venezia e del Veneto ha promosso una protesta per il 16 maggio contro:
– l’abbattimento del Monoblocco, che toglierebbe l’unico presidio medico dell’isola
– l’abbattimento dei padiglioni storici e vincolati dell’ex OaM
– la trasformazione del nostro Ospedale al Mare nell’ennesimo albergo
– le continue speculazioni di cui Venezia e i veneziani sono vittime
Per la salvaguardia della spiaggia libera antistante, che ospita colonie di fratini, specie protetta, e che vorrebbero recintare ad uso esclusivo dei clienti del resort.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.