25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Ex Ospedale Al Mare: “No all’abbattimento dei padiglioni e No al resort”. Lettere

HomeLido di VeneziaEx Ospedale Al Mare: "No all'abbattimento dei padiglioni e No al resort". Lettere

Il Comitato provinciale di Venezia e il Comitato regionale Veneto del Partito Comunista sono contro l’abbattimento del monoblocco e dei padiglioni dell’ex Ospedale al Mare del Lido e contro la trasformazione dell’area in resort.
Da tempo stiamo svendendo le nostre isole, i nostri palazzi, i nostri edifici storici agli investitori che vogliono trasformare Venezia in un grande albergo, con la scusa che occorre aprire la porta ai privati perché non ci sono finanziamenti pubblici.
Questi in realtà non sono mancati, ma sono stati sempre spesi male. Ci sono i soldi della Legge Speciale, del Recovery Fund, che saranno il cappio con cui strangolare i lavoratori, i pensionati e le future generazioni, se non verranno adeguatamente gestiti.
Basterebbe una piccola parte dei miliardi chiesti per Venezia per riqualificare l’area ex OaM, con l’ampliamento del polo sanitario, con spazi per ambulatori e servizi medici, case popolari, negozi di vicinato,

con la riapertura del teatro Marinoni. Si potrebbe costruire un quartiere del Lido per i cittadini, e non l’ennesimo albergo che porterà solo sfruttamento del lavoro e nessuna ricchezza per i residenti.
Per questo, il 16 maggio protesteremo contro:
– l’abbattimento del Monoblocco, che toglierebbe l’unico presidio medico dell’isola
– l’abbattimento dei padiglioni storici e vincolati dell’ex OaM
– la trasformazione del nostro Ospedale al Mare nell’ennesimo albergo
– le continue speculazioni di cui Venezia e i veneziani sono vittime
Per la salvaguardia della spiaggia libera antistante, che ospita colonie di fratini, specie protetta, e che vorrebbero recintare ad uso esclusivo dei clienti del resort.

Partito Comunista di Venezia e del Veneto
(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.