25.3 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Covid, Zaia apre le piste da sci: nuova ordinanza con nuove regole

HomeordinanzaCovid, Zaia apre le piste da sci: nuova ordinanza con nuove regole

Covid, Zaia apre le piste da sci dal 17/2, ma con norme più rigide.
Lo stabilisce la nuova ordinanza, valida fino al 30 aprile firmata dal presidente del Veneto.
“Questo provvedimento – sottolinea – arriva mentre il virus è ancora tra noi e l’emergenza richiede ancora di tenere alta la guardia”.
“Richiamo tutti al rigoroso rispetto delle linee guida e alla sobrietà e correttezza dei comportamenti. Ne va della salute pubblica, ma anche dello stesso comparto che tanto ha sofferto economicamente per la prolungata chiusura e che soltanto i comportamenti corretti consentiranno di tenere attivo”.
L’ordinanza prevede,

tra l’altro, che “in ogni comprensorio sciistico, o stazione non ricompresa in un comprensorio, o raggruppamento di impianti, il numero massimo di presenze giornaliere sia nella misura del 30% della portata oraria complessiva degli impianti di risalita aperti”.
Raccomanda inoltre di evitare la formazione di code e la decongestione dei flussi”.
Per le stazioni sciistiche con massimo due impianti complessivi, le presenze giornaliere sono stabilite nel massimo del 50% della portata oraria complessiva”.
Gli sciatori, inoltre,

“devono rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 2 metri”.
Le attività di ristorazione e per i pubblici esercizi in quota, “è consentita l’attività di somministrazione di alimenti e bevande esclusivamente con consumazione da seduti”, gli avventori devono rispettare lo distanziamento interpersonale di un metro. L’acceso sarà contingentato non solo all’interno del locale, ma anche negli ambienti esterni , evitando qualsiasi forma di assembramento.
La mascherina “va costantemente usata a copertura di naso e bocca sia in piedi che seduti nonché negli spostamenti nel locale e nello spazio esterno, salvo che per il tempo necessario per la consumazione di cibo e bevande”.
E’ infine vietata la consumazione di alimenti e bevande per asporto nelle vicinanze del locale.

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.