7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Zaia: “Acquisteremo Sputnik appena possibile”

HomeZaiaZaia: "Acquisteremo Sputnik appena possibile"
la notizia dopo la pubblicità

“Quando il vaccino Sputnik sarà autorizzato lo acquisteremo. Oggi ho appreso che le Regioni possono farlo direttamente”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, con riferimento alla lettura di una notizia di agenzia in cui si dava conto del ringraziamento rivolto dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, all’ambasciatore russo. “Trovo corretto – ha aggiunto Zaia – che una Regione possa comperare i vaccini. Non capisco perché – ha concluso – quando abbiamo informato chi di dovere sui nostri contatti con i produttori di Sputnik ci hanno risposto che stavamo trattando con gente poco seria”.

Il governatore del Veneto ha parlato oggi in occasione di una visita del padiglione della Fiera di Godega Sant’Urbano (Treviso) in cui l’azienda sanitaria Ulss n.2 di Treviso ha avviato da questa mattina la vaccinazione senza prenotazioni per i nati nella classe 1936.
“Il modello che vediamo sperimentato oggi funziona, sarà replicato per qualsiasi anno di nascita ed integrato da un portale per le prenotazioni che presenteremo a breve”. “Conoscendo la nostra capacità vaccinale ed il target di cittadini per mese di nascita di ciascuna classe – ha aggiunto – l’accesso diretto sarà esteso a tutte le altre coorti. E non soltanto la domenica – ha concluso Zaia – e senza escludere gli orari notturni”.

Intanto è continuata oggi a Pellestrina la campagna vaccinale dell’Ulss 3 Serenissima con gli over 80 , iniziata ieri con lo scopo di raggiungere i residenti delle isole più distanti. Ad essere coinvolte, tra ieri e oggi, sono state oltre 400 persone di Burano, Mazzorbo, Torcello e Pellestrina. “L’impegno dell’Ulss e il supporto del Comune e della Protezione civile – ha affermato l’assessore comunale alla Coesione sociale, Simone Venturini,- sono volti a dare una risposta alle isole più distanti in termini geografici e in tempi di percorrenza dai centri vaccinali individuati. E’ uno sforzo significativo e doveroso perché crediamo che l’obiettivo di tutti sia quello di arrivare a fare più vaccini in minor tempo possibile, partendo dai soggetti più a rischio come gli anziani e le persone con particolari patologie. Naturalmente molto dipende da quanti vaccini arrivano dall’Europa alle aziende sanitarie.”.

» ti potrebbe interessare anche: “Zaia in cerca di vaccini per i veneti. Trovati anche in Russia e Cina

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.
spot

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.
Advertisements

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...