4.9 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

HomeVenezia cittàVenezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre
la notizia dopo la pubblicità

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Venezia in asfissia: basta fare un giro sui social locali. Residenti che lamentano di essere tappati in casa, cittadini che invocano la pioggia.
Chi si è lamentato sabato, parlando di situazione mai vista, ha dovuto ricredersi: domenica è arrivata ancora più gente.
E non sono pochi coloro che osservano: “Ma… e gli assembramenti…?” riscontrando su video e foto che la stragrande maggioranza è senza mascherina.

In ginocchio i trasporti. I residenti a Murano e Burano sono le ultime vittime di questa situazione ormai nota di overtourism e trovano code infinite per lasciare o tornare in isola.
E siccome l’unione fa la forza, è inutile cercare di accampare un qualche diritto per il fatto di vivere in questa difficile città, spesso, infatti, i visitatori – nemmeno loro sereni per la situazione – aggrediscono.
Ieri una residente si è persino sentita dire da una signorina appartenente ad un gruppo in coda: “Vada a vivere altrove, signora!”.
(Vada a vivere in campagna? Ipse dixit, ndr)

Punti in ginocchio: Piazzale Roma, stazione, Fondamente Nove, Murano e Burano.
La città è andata in crisi poco dopo le 11. In molti pontoni si riusciva ad imbarcarsi al terzo mezzo, dopo aver perso i primi due.
Actv fa sapere di non aver mai avuto così tanti mezzi in acqua e di certo non vi sono responsabilità nei dipendenti in prima linea a reggere l’urto.
Sono 95mila le persone arrivate dichiarate dalla smart control room di Tronchetto e in molti si chiedevano se fosse già cominciato carnevale, ma era solo Halloween.
95 mila persone arrivate a Venezia non si erano mai viste in un periodo così di “bassa stagione”.

Alle 11 esauriti i posti auto a piazzale Roma e al Tronchetto e i messaggi sui display che consigliavano di usare i mezzi pubblici, alla fine, hanno provocato altra congestione.

continua a leggere dopo la pubblicità

» leggi anche: “A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

» leggi anche: “Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Paolo Pradolin
Giornalista e conduttore radiofonico, una lunga carriera trascorsa tra giornali e radio. Musica e teatro le sue passioni, con la sua Venezia sempre al primo posto di ogni avventura e esperienza

7 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. I trasporti pubblici a Venezia li pagano i turisti con biglietti da volo aereo low cost. Dessero per lo meno un servizio adeguato ad una città d’arte.

  2. Non ci sono vie d’uscita se non : 1-attivare da subito tassa di ingresso 2 -potenziare le corse di vaporetti e motoscafi 3-sulla tratta per il lido ripristinare le motonavi…in motonave non sistarebbe sicuramente pigiati come le sardine come succede su vaporetti e motoscafi….

  3. Quando una società di servizi come Avm riduce le corse perché è terminato il periodo dell’ora legale come ogni anno e non si rende conto dei tre giorni di festa che si stanno preannunciando sarebbe ora che qualche dirigente super pagato venga mandato a zappare la terra invece di mettere in difficoltà l’utenza sia dei residenti che non.

  4. Ieri mi trovavo a Venezia è stato vergognoso per imbarcarsi nel battello altro che covid stavamo tutti appiccicati è stata una cosa vergognosa sembravano i battelli dei profughi
    Francy e il sindaco in tutto questo 30 euro di biglietto oltre il furto anche la beffa

  5. E se tra la folla in fotografia si fosse scatenato, per un motivo qualsiasi, il panico, quanti morti si conterebbero ora ?
    C’è qualche ammiistartore della città che almeno faccia finta di porsi il problema della sicurezza ?

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi