martedì 18 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Venezia, i Guardians sono tornati a San Marco per tutelare il decoro della Piazza

HomePiazza San MarcoVenezia, i Guardians sono tornati a San Marco per tutelare il decoro della Piazza

guardians piazza san marco
Tornano i Guardians a tutelare il decoro di Piazza San Marco. Perché se è pur vero che Venezia in questo periodo non è affollata di turisti come nelle scorse estati, i maleducati non mancano mai. Basta pensare che solo un paio di giorni fa un turista polacco è stato multato con 450 euro per aver fatto il bagno in Canal Grande.

E’ partita ieri, venerdì 31 luglio, l’attività del gruppo dei Guardians, gli “angeli” che, con il supporto di Vela spa e del Comune di Venezia, lavorano con gli agenti di Polizia locale per sorvegliare le zone con maggiore presenza di visitatori dell’area marciana (Piazza San Marco e aree limitrofe, Giardinetti napoleonici e riva fino al Ponte della Paglia).

Sono operatori chiamati a controllare i punti di accesso principali al centro storico e a sensibilizzare i visitatori al rispetto e alla tutela di Venezia, informando, anche attraverso materiale illustrativo, sulle buone pratiche da seguire e, se necessario, suggerendo a chi non rispetta le norme, sempre con la supervisione degli agenti, di attenersi al Regolamento di Polizia locale.

L’iniziativa ha preso il via ieri mattina con un primo briefing in piazza San Marco. Per iniziare la loro attività i Guardians hanno sostenuto un percorso di formazione garantito dal settore Turismo del Comune e dalla Polizia locale.

Gli operatori sono riconoscibili da maglie e pettorine su cui è visibile la scritta della campagna #EnjoyRespectVenezia e hanno a disposizione volantini in più lingue stampati ad hoc che ricordano le norme da seguire per il rispetto del decoro.

Il gruppo dei Guardians è composto da dieci persone che opereranno su due turni garantendo una copertura dalle 10.30 alle 18.30.

Saranno impiegati ogni weekend dal venerdì alla domenica e durante la Mostra del Cinema saranno presenti sul campo tutti i giorni della settimana.

“Siamo orgogliosi che l’amministrazione – ha commentato Claudio Vernieri, presidente dell’Associazione Piazza San Marco – abbia fatto proprio, e deciso di continuare a finanziare, il servizio a tutela della Piazza e dei visitatori “Guardian” da noi ideato già diversi anni fa. Siamo felici che, anche in questo momento emergenziale, si trovino le risorse per tutelare piazza San Marco e l’immagine di tutta la città nel mondo”.

Il servizio è previsto per ora fino al 4 ottobre, ma non sono escluse eventuali modifiche sulla base dei flussi turistici che quest’anno, causa Covid, stanno avendo delle dinamiche diverse rispetto al passato.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. La città è STRAPIENA DEL TURISMO PEGGIORE, trasformata in un unico orinatoio. Per certe calli la mascherina non basta ! E’ quello che vogliono le categorie economiche ? Ai residenti non pensa nessuno ?

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Il Mose funziona ma a Venezia si perdono ‘barene’

Nella Laguna di Venezia l'apporto di sedimenti, che permette alle barene (terre semi emerse con sedimenti spugnosi) di tenere il passo con l'innalzamento del livello del mare, avviene prevalentemente durante eventi dell'acqua alta. Se da un lato l'utilizzo del sistema Mose...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...