20 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

HomeVenezia che eraCinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l’unica vera, intesa come città.
La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei prefestivi e festivi.
A Santa Margherita ne convivevano addirittura due a distanza di una 50ina di metri: il “Moderno e il Santa Margherita”.
Il momento fissato nell’immagine è proprio in una di queste occasioni.
In previsione dello spettacolo che sarebbe iniziato da lì a poco, i bambini comprano i bomboni dalla vecchina (che ai tempi era conosciuta senza diminutivo in maniera molto meno rispettosa)

al “bancheto“.
Ci si fruga nelle tasche, si contano i centesimi sui palmi della mano, bastavano 5 o 10 Lire per conquistare la felicità.
I sociologi, poi, avrebbero inoltre piacere di condividere la stratificazione sociale dei tempi.
Mentre le signore vestivano eleganti cappotti (e le più “fortunate” addirittura pellicce) noi bocie avevamo ancora i pantaloni corti, ed anche in questo contesto c’erano differenze a ben vedere.
Chi poteva, infatti, indossava un cappotto, nonostante i pantaloni corti,

magari “ereditato” dal fratello più grande. Chi non poteva, invece, girava con uno o più maglioni uno sopra l’altro.
Si stava meglio, si stava peggio?
Ognuno ha una sua risposta per questo.
Noi ci limitiamo a farvi immergere in questa realtà per qualche secondo con la macchina del tempo dell’immaginazione, magari provocandovi un sorriso.
Ringraziamo Eleonora, Veneziana Doc, per la foto che ci ha inviato per la pubblicazione.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

4 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Sono nata in Campo Santa Margherita, mio nonno Camillo Alberto Sebellin è stato il proprietario del cinema Santa Margherita. Sono capitata per caso su questo articolo, ma se volete altre notizie sono disponibilissima. Le foto che ho del campo sono però su lastra di vetro, in stereoscopia, e ho qualche problema a mandarvele. Magari se un giorno tornerò a Venezia…
    Ornella Sebellin

  2. Al 99/100 quello che è con la vecchietta sono io FRANCO OLIVERI, quello con il cappotto RENATO AVOLOGNO e l’altro RENATO MANDRICARDO.

  3. Al 99/100 quello che compra dalla ” vecchietta ” sono io ( FRANCO OLIVERI ) . Quello con il cappotto ( RENATO AVOLOGNO ) e l’altro
    ( RENATO MANDRICARDO ).

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.