pubblicità
pubblicità
12.1 C
Venezia
lunedì 12 Aprile 2021
HomeVenezia e i turistiVenezia, Brugnaro: "Ci sono turisti, si riparte"

Venezia, Brugnaro: “Ci sono turisti, si riparte”

Il sindaco Brugnaro in diretta a Domenica In: "Buon compleanno Mara Venier, Venezia ti ricorda sempre"

Venezia, Brugnaro: “Ci sono turisti, ripartiamo“. E’ un’invocazione di slancio ed entusiasmo del sindaco di Venezia oggi nel salotto del mondo.
“In Piazza San Marco ci sono veneti e turisti. Venezia, con le proprie forze, sta ripartendo con positività e ottimismo”.

Le parole del sindaco a Mara Venier in collegamento con ‘Domenica in’ su Rai Uno. “Dobbiamo imparare a convivere con il virus, ci vuole pazienza ma bisogna tornare a vivere – ha aggiunto affiancato da Arrigo Cipriani che ha annunciato la riapertura dell’Harry’s Bar per il primo di giugno -. Venite a vedere Venezia in questo periodo è un’occasione unica”.

Brugnaro, scherzosamente, ha parlato di Governo dopo che più volte ha chiesto di essere ascoltato: “se l’esecutivo non fa niente è meglio, se continua così ci sta ammazzando tutti, ci arrangiamo da soli, è meglio così noi in Veneto e a Venezia ci arrangiamo, gondolieri, ristoratori, comune sono pronti; i turisti arrivano”.

“Poi se per caso qualche buon cuore di ministro – ha aggiunto – si accorge che il trasporto pubblico per Coronavirus ha registrato un ‘buco’ da 110mln e che siamo in bolletta totale bene ma non chiediamo la carità, se nessuno si fa vivo ci arrangiamo lo stesso”.

“Bisogna riaprire le attività – ha concluso Brugnaro – con buon senso e intelligenza perché gli italiani sono persone per bene e bisogna avere fiducia in loro tenendo presente che a Venezia l’ambiente e gli abitanti con il loro lavoro e la loro dignità vengono prima di tutto”.

(foto da archivio)

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
sponsor
spot