giovedì 27 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Veneto chiude centri Ulss per il tampone ai no vax

Hometest e esamiVeneto chiude centri Ulss per il tampone ai no vax

Il Veneto si trova in una fase delicata della battaglia contro il Covid quindi deve razionalizzare le risorse, per questo ha deciso di chiudere i centri tampone Ulss ai no vax.
Si tratta di una vera e propria stretta in Veneto ai tamponi Covid che servono ai ‘pass temporanei’.
Stiamo parlando dei ‘tamponi non diagnostici’, ovvero dei test a pagamento nei Covid point delle Ulss che venivano richiesti soprattutto dai non vaccinati per avere i green pass ‘a tempo’, quelli con scadenza.

La nuova ondata del virus ( e quella dell’influenza stagionale), sta mettendo a dura prova strutture sanitarie ed ospedali ed il personale della sanità dev’essere concentrato soprattutto nella campagna vaccinale, per la terza dose.
Così, ad iniziare dall’Ulss Euganea di Padova – riferisce il ‘Corriere Veneto’ – nei Covid point pubblici è comparsa l’indicazione “Test riservato a chi ha sintomi”.

I tamponi potranno essere effettuati perciò solo dai pazienti “dubbi” perché sintomatici, o dai loro contatti, che ne hanno diritto gratuitamente.

Le prenotazioni dei tamponi a pagamento proseguiranno solo fino a soddisfare solo le persone che si erano messe in lista fino al 28 novembre scorso.

Decisione analoga, con la chiusura di circa metà dei centri tampone ai test a pagamento, anche per l‘Ulss Serenissima di Venezia, e dell’Ulss Scaligera di Verona, che a sua volta riserverà l’accesso ai tamponi ai cittadini che ne hanno diritto gratuitamente, non a pagamento in quanto ‘casi sospetti’.

Una modifica che recepisce le linee di azione indicate dalla Regione in questa nuova fase, con l’indicazione ai direttori sanitari di riorganizzare l’offerta di prestazioni addirittura “rivedendo i piani aziendali di recupero delle liste d’attesa” e concentrando l’impiego del personale nelle attività di contrasto alla pandemia.

La scelta della riduzione dei tamponi a pagamento ai no vax è chiaramente disposta dalle Usl per recuperare personale sanitario in un momento in cui chi è in prima linea combatte ormai da tempo e rincalzi non ce ne sono.
La scelta, inoltre, va proprio nella direzione indicata dal commissario per l’emergenza, Francesco Figliuolo, che impone alle Regioni «di cogliere tutte le opportunità derivanti dall’impiego massivo delle risorse effettivamente impiegabili per il proseguimento della campagna vaccinale».

L’ “escamotage” del tampone per avere un Green Pass temporaneo è dunque giunto al termine?
Di certo restano aperti i centri privati e le farmacie ma va verificato nel tempo se riusciranno a reggere l’urto di tutte le prestazioni che venivano fatte in Ulss che ora vi si sommano. Tra quattro giorni, inoltre, sarà introdotta un’ulteriore stretta per cui potrà salire in autobus solo chi ha il ‘certificato verde’ e una prenotazione che ti dà il primo appuntamento dopo 3-4 giorni a causa delle molte richieste, per fare un’ipotesi, non è che serva più a tanto se hai bisogno di prendere i mezzi pubblici per andare a lavorare.

A Venezia dal 30 novembre non è più possibile sottoporsi al tampone a pagamento all’ex Giustinian, ad esempio. Continuano invece a funzionare regolarmente i centri riservati allo screening per i sintomatici e i loro contatti, segnalati dai medici.

Anche l’Usl Scaligera, da oggi, mette a disposizione i punti tampone solo «ai cittadini che ne hanno diritto gratuitamente» in quanto segnalati come ‘sospetti’.

La curva dei contagi, d’altra parte, non può che suggerire che questa partita va affrontata con tutte le armi disponibili.
In Veneto:
martedì 2.362 nuovi casi in 24 ore,
mercoledì 2.656 nuovi casi in 24 ore,
oggi, giovedì, 2.873 nuovi casi in 24 ore.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Regione
Notizie dalla Regione. Per contattare la redazione scrivere a: [email protected]

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

“La Venezia svenduta: uno, dieci, cento bar, bnb, uno attaccato all’altro…”. Lettere

In risposta alla lettera: “Non è che chi va fuori non ami più Venezia, è lei che non c’è più”. Rispondo alla Veneziana Doc. Non sono il Frank che ha risposto a Luca. Però devo dirti che hai ragione. Ho 75 anni...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...