Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
6.1C
Venezia
venerdì 05 Marzo 2021
HomeConcorso Letterario La Voce di VeneziaUNA PAGINA DI VITA di Francesca Guerrera

UNA PAGINA DI VITA di Francesca Guerrera

La mia esperienza devo dire è stata molto interessante. Il blocco causato dal ‘Covid’ mi ha permesso di lavorare e studiare ai miei progetti.
In genere durante le pause studio oppure scrivo che è la mia attività principale.
In oltre da essa è nata una nuova consapevolezza che mi ha dato nuove energie per scrivere un saggio sull’ argomento.
Io sono una scrittrice di romanzi gialli e novellista che ama dedicarsi agli studi più complessi della psicologia umana e delle patologie.
Per tornare al male che sta attanagliando il nostro secolo non è nulla di nuovo se non più ammodernato e peggiore.
Il ‘Corona virus ‘ troviamo il suo significato derivato dall’ acronimo inglese che riporta nella sua completezza il disease 19 o corredate da altre varianti in una sorta di malattia respiratoria acuta da ‘Sars-Cov-2’ appartenente al 2019.
In questo periodo mi sono spinta a studiarlo con maggiore attenzione come avevo già fatto con le patologie del passato come la ‘Spagnola’, ‘Peste’ o il ‘Vaiolo’.
Essa non è altro che l’ insieme di quest’ ultime con l’ aggiunta alle influenze tropicali.
In effetti se si va a scavare in profondità potremo valutarle più da vicino , scoprendo che alcuni componenti sono gli stessi se non triplicati.
La patologia che oggi stiamo vivendo in questa pandemia non è altro che il risultato di un influenza tropicale più sproporzionata con alcuni ritorni di quelle menzionate.
Tuttavia se riflettiamo noteremo che alcuni mali come la ‘Peste’ esistono ancora in alcune parti dell’ Africa e che

non è stata del tutto debellata.
Il ‘Covid’ possiede conseguenze da raffreddamento e sintomi come emicrania e di seguito febbre.
I miei studi personali mi hanno condotta a un’ analisi approfondita ribadendo che quest’ ultima malattia e senz’ altro peggio di tutte le altre.
Infatti lo possiamo verificare attraverso l’ ultima branchia che è emersa attualmente dall’ Inghilterra quando erroneamente si credeva fosse stato trovato il rimedio.
La sua sperimentazione ha confermato appieno i miei sospetti.
I risultati ottenuti non hanno dato ragione alle aspettative di migliaia di persone che attualmente continuano a morire.
La mia diagnosi resta che necessità porre attenzione più del consueto e naturalmente non basta proteggersi con la mascherina apposita.
In questo arco di tempo ho avuto la possibilità di studiare il caso della mia bis-nonna Margherita Alessi- Righetti che all’ epoca della ‘ Spagnola’ dovette curare due fratelli affetti da questo virus.
Lei non era stata contagiata premetto. Mia nonna Maria mi aveva narrato molte volte le sue vicissitudini accadute durante la II° guerra mondiale. Mi raccontava di come fosse una persona attenta all’ igiene per quanto potesse , visto che allora non esistevano prodotti come odiernamente conosciamo.
Ella si premuniva di lavarsi spesso le mani

con sapone di Marsiglia. Un elemento che invece non doveva essere presente tra i medici dell’ 800 e prima.
Una pratica che non veniva assolta soprattutto quando si aveva a che fare con i cadaveri.
La mia bis- nonna si curava di aspetti che in apparenza anche nel suo decennio restavano un po’ emarginati.
I suoi prodotti andavano a consistere in ‘Acqua ossigenata ’e ‘Candeggina’.
Le mie ricerche nel mio ultimo anno sono arrivate alla conclusione che una giusta attenzione verso i fattori esterni coniugate a semplici regole possono aiutare a uccidere questo mostro che deriva se vogliamo dire da un passato recente.
Un utilizzo in casa e anche fuori di rimedi semplici uniti a regole non troppo dure possono evitare tante vittime.
La mia esperienza nel campo casalingo è dovuta più a un attenta valutazione di fondo degli anni su questa tematica.
L’ uso di ‘Aceto’, ‘Alcool’, ‘Ammonica’, ‘Bicarbonato’ e sapone di Marsiglia possono aiutare a rimuovere e ha uccidere i batteri presenti non soltanto nei luoghi domestici , ma sugli abiti che indossiamo al di fuori.
Noi abbiamo l’ opportunità di sapere esattamente molti elementi sul nostro nemico.
Un dettaglio che un tempo appariva oscuro avere una conoscenza.
Le mie letture mi hanno ricordato quando arrivò a fine ‘800 la ‘Peste’ a Buenos Aires attraverso navi che provenivano dall’ Europa.
Oggi lo spargersi del male è ancora più rapito voluto da aerei che fanno spola da un paese all’ altro.
La mia attenzione di lettrice è caduta sul fatto che persino nell’ anno ‘1000 arrivasse dall’ Asia.
E ogni inizio di secolo è stato contraddistinto da una patologia che ha attaccato il genere umano.
E’ chiaro che non viene mai sterminato completamente

poiché si ripresenta più feroce , che mai.
La mia opinione in merito è che oltre a una poca istruzione di base non tutti si attengono alle norme .
La Cina è andato involontariamente a riprenderlo .
Uno scienziato è andato a riesumarlo da un campione senza pensare ai disastri che avrebbe potuto causare.
Io sono al corrente che una buona parte dei morbi viene creata in laboratorio e che molti vengono tenuti e salvati come modello in caso che possa ripresentarsi.
In questo caso il virus ha potuto chiaramente attecchire trovando terreno fertile.
Per collegarmi alla II° guerra mondiale e alla sua conclusione era stato sconfitto anche grazie all’ invenzione di prodotti innovativi in ‘Chimica ‘ che avevano aiutato grandemente la lotta per la sconfitta della ‘Spagnola’. In conclusione posso asserire con sicurezza che i rimedi di una volta possono aiutare come il ‘Sodio’ che veniva utilizzato per curare le ferite dei soldati.
In un’ ultima analisi posso affermare con chiarezza che ciò che sta ancora avvenendo mi ha portato a comprendere meglio nello specifico molte malattie che ho sempre studiato ed avere un’ altra visione del problema portando alla luce caratteristiche inaspettate.

 

— 0 —

 
» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...