domenica 16 Gennaio 2022
2.4 C
Venezia

Ultimi Veri Venexiani: manifesto di fine anno

HomeVenezianiUltimi Veri Venexiani: manifesto di fine anno

"Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: 'Ma non è tutto Biennale?' "

“Ultimi Veri Venexiani”, comitato per la difesa della “Venezia Capitale” come espressione di un Veneto forte, coeso, ma indipendentista, ha pubblicato un manifesto di Capodanno.

Le perplessità e le sofferenze per le ferite inferte alla città sono le stesse che riscontra ogni cittadino residente. Immobili selvaggiamente requisiti dal turismo, acque alte, Mose, traffico acqueo, e via dicendo. Aldilà di ogni partigianeria che, rientrando nella sfera individuale dell’individuo, è personale, tutti i temi e le battaglie sono condivisibili per il bene comune.

Riceviamo e pubblichiamo.

Viva San Marco.

SEMO AL CAO DE ANO TAJAN 2019 E PAR NIALTRI STI QUA XE I SETE PECAI CAPITALI DE STA CITÀ…

L’improvvida decisione di liberalizzare il mercato immobiliare, senza alcuna forma di governance, con i costi al metro quadro alle stelle e i mancati progetti per un necessario ripopolamento della Città, hanno generato l’inarrestabile deportazione di residenti in terraferma stravolgendo la vita quotidiana del Venexiano anfibio (sono due Civiltà nettamente contrapposte; una articolata sul Remo, l’altra sulla Ruota).

Il preoccupante aumento della frequenza delle Acqua alte, l’alterazione delle correnti lagunari (molto più veloci di una volta) e conseguenti alle escavazioni di canali artificiali per raggiungere un porto distante ben una ventina di km. dal mare, ma anche le nuove opere alle bocche di porto, stanno ad indicare lo stravolgimento del vecchio sistema idrodinamico lagunare.

Un Mose non ancora terminato ha comunque determinato tra i veneziani il serpeggiante pessimismo sul suo improbabile funzionamento.

L’Inquinamento aereo in continuo aumento dovuto agli scarichi gassosi delle motorizzazioni marine (da quelle pubbliche a quelle private, nonché le Grandi Navi), il cui grado di tossicità non è regolato in alcun modo dalle istituzioni trova sconcerto e ulteriore preoccupazione tra i veneziani anfibi.

Il traffico acqueo e moto ondoso in continuo aumento, anche questo non regolato in alcun modo dalle Istituzioni, aggrava ulteriormente i residenti.

L’Invasione massiccia e senza regole del turismo di massa ha generato:
a) l’invivibilità del residente di tipo permanente in Città;
b) generato una pletora infernale di attività abusive ancorché malavitose per il controllo economico dei flussi turistici;
c) ha di fatto ridotti in Città una serie di servizi pubblici di sostegno al residente di tipo permanente (uffici postali, sanità, traghetti, frequenze orarie del trasporto acqueo pubblico).

La totale assenza di progetti economici alternativi e di riequilibrio a quello unico e pestifero del turismo di massa ha evidenziato la fragilità di questa economia in concomitanza degli eventi climatici, creando panico tra le numerosissime attività ricettive in Città.

WSM

[email protected]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. questo Manifesto che avete pubblicato si riferisce al 2019, se d’interesse, segnaliamo che su FB abbiamo pubblicato nella homepage del Gruppo Ultimi Veri Venexiani il Manifesto per la Venezia 2021/2022 in 10 punti. Graxie comunque per l’attenzione.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

“Ma è normale che il marinaio Actv abbandoni una borsa trovata a bordo in un pontile deserto?”. Lettere

Mi piacerebbe capire se il seguente comportamento è normale: fatto avvenuto la sera del 12 dicembre, a bordo del motoscafo linea 4.1 delle ore 20,16 circa, partenza piazzale Roma, direzione Murano. Alla stazione una coppia scende e dimentica una borsa che il marinaio...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva