5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
15.5 C
Venezia
martedì 20 Aprile 2021
HomeLa QuestioneTest in Rio Novo: inquinano di più le barche da trasporto o i taxi? Ecco i dati

Test in Rio Novo: inquinano di più le barche da trasporto o i taxi? Ecco i dati

Prova in Rio Novo: chi inquina di più? …tutti!
Se normalmente il 25% di transiti è di barche da trasporto e il 60 % transiti è di taxi, il risultato, confermato dal test, è: perfettamente alla pari… : 82 µg/m3

Gentili cronisti,
ecco i dati Arpav relativi allo smog nei giorni di alternanza del traffico in Rio Novo, attivati col fine di verificare “chi inquina di più” .

Il picco di biossido di azoto rilevato nelle due giornate è il medesimo, con una sola ora di scarto, e rimane pressoché il più rilevante di tutta al Provincia.

In seguito anche alla sentenza in Appello che conferma l’annullamento delle multe pure col telelaser (come se non bastasse quello per le multe con il sistema di telecamere Argos…), ora l’unica soluzione per ridare vivibilità ai residenti dei Rio Novo e risolvere il problema di smog, rumori, eccesso di velocità e moto ondoso appare la chiusura del rio al traffico a motore, come indicato nelle osservazioni in calce ai dati Arpav allegati.

Forse così qualche avvocato inizierà ad occuparsi di chiedere adeguate e specifiche norme per Venezia al Ministero, anziché concentrarsi sempre sui ricorsi al TAR…

CONCLUSIONI DOPO DUE GIORNI DI SPERIMENTAZIONE:
le due categorie (barche da trasporto e taxi) contribuiscono esattamente alla pari ai picchi elevati di biossido di azoto, rilevati entrambi al mattino con una sola ora di scarto.

E’ evidente che nemmeno il dimezzamento dei transiti è stato sufficiente a mantenere livelli accettabili di biossido di azoto in Rio Novo.

Se a questo si aggiunge la tolleranza oraria di 5 km orari su 5 di limite (per cui chi corre a 10 km orari non e‘ sanzionabile), ci si trova nell’impossibilità di limitare smog, rumori, moto ondoso ed eccessi di velocità, per cui l’unica soluzione, e su questo ci appelliamo anche alla magistratura, risulta essere a quanto pare la chiusura del rio, a quanto pare già proposta da qualche perito in tribunale per il rio di Noale.

Questo pare l’unico provvedimento risolutivo, in attesa dei mezzi elettrici e del controllo GPS, auspicabile dopo i recenti incidenti nautici, per garantire la salvaguardia della salute e il diritto al riposo anche notturno dei cittadini, nonché’ l’integrità’ fondamenta di case e palazzi come Ca’ Foscari, e dei marmi di sculture e bassorilievi marmorei che vengono pure essi danneggiati dal biossido di azoto.

Cordiali saluti.

Prof. Fabio Mozzatto

Test in Rio Novo: inquinano di più le barche da trasporto o i taxi? Ecco i dati

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor