30.9 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Sindrome Mis-C da Covid: 11enne di San Donà ricoverato a Padova

HomeSan DonàSindrome Mis-C da Covid: 11enne di San Donà ricoverato a Padova

Sindrome Mis-C originata da contagio Covid: un risvolto ancora poco noto legato alla pandemia.
L’Osservatorio delle Malattie Rare specifica: “Inizialmente confusa con la malattia di Kawasaki, la sindrome infiammatoria multisistemica causata dal SARS-CoV-2 che colpisce i bambini è denominata MIS-C (Multisystem Inflammatory Syndrome in Children). I ricercatori del Bambino Gesù sono recentemente riusciti a identificarne il profilo immunologico e a riconoscerne il funzionamento”.
Una grave sindrome infiammatoria legata all’infezione del Covid che colpisce i bambini, dunque.
Una pericolosissima patologia che ora è emersa in un ragazzo di 11 anni di San Donà, come riporta il Gazzettino.
Le condizioni del ragazzino si sono aggravate a inizio febbraio

ed ora si trova ricoverato nel reparto di pediatria di Padova.
La storia riporta il caso all’epidemia di Covid: tutta la sua famiglia ne era stata contagiata in un momento di grande diffusione del virus a San Donà.
Dopo un lungo periodo trascorso in maniera asintomatica è iniziata una febbre molto alta.
La situazione si è rapidamente aggravata tanto che dopo il ricovero in pediatria a San Donà di Piave è stato necessario il ricovero a Padova.
Nonostante la negativizzazione al virus i medici hanno confermato la diagnosi di “sindrome Mis-c”, una sindrome che provoca infiammazioni acute multi-organo con possibili gravi danni al sistema cardio-respiratorio.
All’11 maggio 2020, risultavano cinque i decessi nei bambini: 1 in Francia, 1 nel Regno Unito, 3 negli Stati Uniti.
Ora, a causa della pandemia, la malattia è un’osservata speciale al pari della malattia di Kawasaki.
E mentre nelle ultime ore la situazione del piccolo paziente

viene definita “stabile”, la Sindrome Mis-C diventa osservata speciale in Veneto per altri quadri clinici che potrebbero avere caratteristiche che rientrano nel profilo di questa patologia.
Specificano il dotto Roberto Vettor, direttore dell’unità operativa di clinica 3 del Policlinico Universitario di Padova e Anna Maria Cattelan, direttrice dell’unità operativa malattie infettive e tropicali: “Anche in pazienti pediatrici, specie di età inferiore ad 1 anno, è stata riportata una sindrome infiammatoria postinfettiva definita sindrome infiammatoria multisistemica (multi-system inflammatory syndrome, MIS-C) come rara complicanza dell’infezione da SARS-CoV-2”.
“Essa ha caratteristiche simili a quelle della malattia di Kawasaki o alla sindrome da shock tossico. I bambini con MIS-C più comunemente

presentano febbre, tachicardia e sintomi gastrointestinali con segni di infiammazione sistemica. Dati recenti dimostrano che anche i pazienti pediatrici, parallelamente a quanto visto nella popolazione adulta, se presentano comorbosità preesitenti come asma, malattie polmonari croniche, disturbi cardiovascolari, emoglobinopatie, possono avere maggiori probabilità di soffrire di COVID grave o addirittura fatale”.
Il piccolo paziente ricoverato a Padova fortunatamente non è definito in pericolo di vita.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.