COMMENTA QUESTO FATTO
 

lettere. Dimissioni da Forza Nuova Venezia

Preg.mo Direttore,

giovedì sera 25 u.s. guardando il tg di Rete Veneta ho sentito il Sindaco Luigi Brugnaro esprimere la propria proccupazione per i lavoratori dell’Ilnor, se non si trova una soluzione rimarranno senza lavoro.

Ricordo al Signor Sindaco che al 31 dicembre 2016 ha lasciato a casa 119 precari del Comune di Venezia, qualcuno è stato riassunto perchè in graduatoria del concorso 2014 per personale interno per deprecarizzazione ma, altri come la sottoscritta a 60 anni suonati si trova a casa disoccupata senza presente e senza futuro.

Mi domando si è preoccupato? Sembra proprio di no. Con delibera n. 12 del 30 gennaio 2017 si approva un concorso per chi come me non l’ha ancora sostenuto, il concorso però è stato sospeso.

Già all’amministrazione Orsoni si era chiesto di applicare il decreto 165 che dava la possibilità di concorrere anche a chi non aveva superato i tre anni al 30.10.2013, consenso sempre negato.

Ora dopo lustri di precariato presso l’Amministrazione Comunale e professionalità acquisita, all’incirca 100 famiglie (di cui 18 in graduatoria concorso del 2014) sono a casa senza una risposta dall’Amministrazione Comunale.

Noi precari abbiamo lavorato lustri consentendo all’amministrazione un risparmio notevole (le nostre retribuzioni sono inferiori a quelle dei colleghi di pari grado a tempo indeterminato), abbiamo acquisito una professionalità che non ci viene riconosciuta (quindi la meritocrazia non viene riconosciuta) e adesso dovremmo forse sostenere chissà quando un concorso aperto anche agli ESTERNI per dimostrare di essere idonei.

Con il concorso il 40% o 50% verrà escluso e gli altri dovranno formare una graduatoria ed aspettare il giorno che forse non verrà. Si può a 60 anni?

Domando? In un concorso si può dimostrare la propria capacità professionale? A cosa servirà questo concorso, sarà una selezionare per escluderci od una possibilità per assumerci?

Grazie se riterrete di darci disponibilità

Patrizia Pensa
residente a Venezia

Riproduzione Riservata.

 

Una persona ha commentato

  1. Ho la stessa età della signora Patrizia Pensa e mi trovo nella sua stessa situazione, capisco la sua amarezza e sopratutto la sua preoccupazione…A questa età è un disastro sei “vecchio” per lavorare e “giovane” per andare in pensione. Scrissi appena insediato al sindaco che non mi ha mai ricevuto,preciso che non sono mai stato un dipendente neppure precario del comune di Venezia, chiesi quell’incontro come cittadino del comune trovandosi in difficoltà materiali. Preciso anche che non sono neppure disoccupato avendolo terminato la Naspi fine 2016. L’unica speranza che venga modificata presto la legge Fornero sulle pensioni, altrimenti devo aspettare tre anni e 7 mesi. Non posso usufruire dell’ Ape social non avendo i 41 anni di contributi o i 63 anni di età…

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here