5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
12.9 C
Venezia
giovedì 13 Maggio 2021

Sciopero Actv 10 novembre, Cgil, Cisl, Uil, replicano a Sgb

HomesindacatiSciopero Actv 10 novembre, Cgil, Cisl, Uil, replicano a Sgb

In riferimento al comunicato stampa di Sgb del 14 novembre CGIL CISL E UIL dei trasporti intendono esprimere la propria profonda tristezza derivante dall’aver constatato come Sgb si sia vista costretta, un minuto dopo aver verificato i dati dell’adesione allo sciopero del 10 novembre, a rivendicare in mancanza di risultati propri il frutto dello sciopero di un’altra organizzazione.

Consapevoli che nei luoghi di lavoro avevano invitato gli stessi lavoratori a NON ADERIRE ALLO SCIOPERO. Non solo.

Approfittano e strumentalizzano la situazione per perseguire un interesse più politico che sindacale: cavalcano l’onda di qualcun altro per chiedere quanto già gli è stato negato in sede giudiziale ovvero il RICONOSCIMENTO DELLA PROPRIA ORGANIZZAZIONE (fuoriuscita da Usb, quelli dello sciopero!) al tavolo delle trattative.

In un paese normale tutto questo avrebbe dell’assurdo. Queste OO.SS ritengono pertanto fare la necessaria chiarezza con l’onestà intellettuale che la situazione richiede.

Del mancato riconoscimento di Sgb nè i lavoratori, nè l’amministrazione né tantomeno i cittadini utenti se ne sono accorti.

Prova ne sia che, a prescindere dalla casacca che indossano, l’ unica cosa che sono stati in grado di esprimere sono state azioni di sciopero cui non sono MAI seguite nè proposte nè tantomeno soluzioni alle problematiche poste, scaricando COME SEMPRE le responsabilità sulla Rsu e sulle OO.SS.

Semplificando, per i lavoratori RISULTATI ZERO prima e dopo il cambio casacca. Per i cittadini utenti DISAGI E BLOCCHI del servizio prima e dopo.

Ancora più penoso è che il comunicato Sgb esca successivamente ad un incontro avuto con il massimo vertice aziendale. Abbiamo certezza che quel comunicato stampa sia il frutto di quell’incontro e siamo altrettanto certi che all’incontro del prossimo 17 novembre l’azienda ci comunicherà il riconoscimento di Sgb. UN FILM GIA’ VISTO NEL 2002. In cambio del riconoscimento, l’allora Rdb svendeva i lavoratori facendo marcia indietro.
Oggi accade qualcosa di molto analogo.

L’azienda si inginocchia e accetta vergognosamente di riconoscere Sgb come controparte la quale, augurandosi che nessuno se ne accorga, si fa forte di un risultato che non è suo.

L’unica cosa che condividiamo del comunicato stampa di Sgb è che più volte sia la Rsu che le segreterie hanno denunciato la totale mancanza di politiche sulla mobilità da parte dell’Amministrazione e la totale debolezza e l’inconsistenza della capacità gestionali e organizzative di questo gruppo dirigente.

Chiudiamo chiarendo un concetto fondamentale:
QUESTE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DIVERSAMENTE DA QUESTO GRUPPO DIRIGENTE, NON TEMEVANO E NON TEMONO LA PRESENZA DI SGB AI TAVOLI DI TRATTATIVA.
Continueremo a misurarci e confrontarci sui contenuti. Per e con i lavoratori con il senso di RESPONSABILITA’ che ci contraddistingue, da sempre.

TUTTO IL RESTO E’ PROPAGANDA.

Venezia, 15 novembre 2017

Le Segreterie di FILT CGIL, FIT CISL, ILTRASPORTI la RSU ACTV

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor