lunedì 17 Gennaio 2022
3.7 C
Venezia

Scarpetta d’Oro celebra 25 anni di Cultura d’Impresa

Homepremi e concorsiScarpetta d'Oro celebra 25 anni di Cultura d'Impresa

Oltre 4.500 opere candidate realizzate da illustratori professionisti e
amatori, più di 480 Scuole primarie e secondarie di primo grado partecipanti al concorso di scrittura
creativa. È il patrimonio accumulato nei 25 anni di vita del Premio “Scarpetta d’Oro”. L’iniziativa,
promossa da Acrib e organizzata dal Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta con il supporto della
Regione del Veneto, è nata nel 1995 per stimolare i talenti, diffondere la cultura d’impresa e avvicinare i giovani alla tradizione calzaturiera.

Ieri, nella sede di Confindustria Venezia, la consegna del diploma a Paola Rattazzi, che con l’opera
“Yeppa!” si è aggiudicata il primo posto al 25° concorso di illustrazione ispirato al tema “Metti l’argento vivo ai piedi!”.

Oggi al Palarcobaleno di Fossò (Ve) la premiazione della classe 5 aA (A.S. 2020-2021) della
Scuola Primaria “C. Collodi” di Vigorovea (Pd), vincitrice del contest di scrittura creativa con la favola “La sfida di Celeste”.
All’evento hanno preso parte, tra gli altri, il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese, il Presidente di Assocalzaturifici Siro Badon, il Presidente di Acrib Gilberto Ballin, il Consigliere della Regione del Veneto Roberta Vianello, il Sindaco del Comune di Fossò Alberto Baratto e il Presidente della giuria del Premio “Scarpetta d’Oro” Andrea Artusi.

“Non dobbiamo commettere l’errore di sottovalutare la capacità delle aziende di dare seguito ad una
manifattura di eccellenza come quella calzaturiera. Rafforziamo il senso di appartenenza e di attaccamento al lavoro perché Made in Italy significa fatto bene, Made in Venice fatto meglio. Lancio, quindi, un appello alle famiglie e alle Istituzioni: la Riviera del Brenta ha bisogno di nuove risorse specializzate per favorire il ricambio generazionale. È nostro compito difendere le straordinarie competenze di questo distretto
mettendo al centro l’impresa, il lavoro ed il futuro” dichiara il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese.

“Il Premio Scarpetta d’Oro, in questi venticinque anni, ha permesso ai ragazzi e alle loro famiglie di
conoscere le potenzialità dell’industria calzaturiera. Ha favorito un percorso di avvicinamento tra le
aziende e i futuri designer, tecnici e collaboratori specializzati. Ha messo al centro il tema del ricambio generazionale, delle maestranze e degli imprenditori. Una questione di rilevanza strategica soprattutto in questo periodo, che ci impone un rapido adeguamento ai nuovi sistemi di produzione, di comunicazione e di vendita” afferma il Presidente di Assocalzaturifici Siro Badon.
Nel frattempo, fino al 19 dicembre, le quarantasette illustrazioni premiate e segnalate dalla giuria della 25a edizione di “Scarpetta d’Oro” saranno esposte in Villa Widmann Rezzonico Foscari, a Mira.

Il Premio Scarpetta d’Oro
Il Premio “Scarpetta d’Oro” si articola nei due concorsi di illustrazione per l’infanzia e di scrittura creativa. Il primo propone ogni anno un tema legato alla scarpa. Le opere possono essere realizzate con qualsiasi tecnica, sia tradizionale che digitale. Rivolto a disegnatori professionisti e amatori, italiani e stranieri, di qualsiasi età, è diventato nel tempo uno dei premi più importanti d’Italia, fungendo da trampolino di lancio per molti degli
artisti partecipanti. Il secondo concorso di scrittura creativa è riservato alle classi III e IV delle scuole primarie,
chiamate ad elaborare favole ispirate all’illustrazione vincitrice del precedente anno.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Pensioni: cosa vuol dire Quota 102

Pensioni: sembra segnata la strada, e va verso Quota 102. Ma che cos'è "Quota 102" che va a interessare una platea di 50mila persone in 2 anni? Quota 102 (che arriverebbe al posto di Quota 100 che si esaurisce il 31 dicembre) dall'anno...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"