7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Scappa da una finestra per non vaccinarsi, in tasca il certificato di avvenuta vaccinazione

HomeVeronaScappa da una finestra per non vaccinarsi, in tasca il certificato di avvenuta vaccinazione
la notizia dopo la pubblicità
continua a leggere dopo la pubblicità

Un curioso episodio è avvenuto domenica mattina nel veronese.
Al centro vaccinazioni del palazzetto dello sport Palaferroli di San Bonifacio, dove i veronesi da mesi si recano per le vaccinazioni, un giovane è fuggito da una finestra di un bagno.
Il giovane ha chiesto di poter andare in bagno per un bisogno impellente proprio un attimo prima della puntura, quando era già seduto con il braccio scoperto.
In tasca, però, aveva già il certificato rilasciato per la vaccinazione.

Il piano del fuggitivo, dunque, era quello di entrare in possesso di un certificato di avvenuta somministrazione della prima dose senza averla effettivamente eseguita.
La cosa avrebbe potuto anche essere possibile dato che la procedura di registrazione dei dati per la vaccinazione viene eseguita prima.
Il mancato ritorno del giovane non è però sfuggito agli operatori sanitari che hanno chiamato le forze dell’ordine.

Aperta la porta del bagno è diventato subito chiaro l’accaduto.
I poliziotti hanno così ricostruito le generalità del fuggitivo che è stato segnalato per la sua condotta.
A suo carico potrebbe profilarsi l’ipotesi di reato di “tentata truffa”.
Chissà, se fosse riuscito a farla franca, se pensava di tentare di nuovo il piano furbesco per la seconda dose per poi avere il Green Pass…

» leggi anche: “Un premio Nobel per la Medicina disapprova vaccinazione ai ragazzi, c’è da riflettere. Lettere al giornale

» leggi anche: “Tampone positivo in farmacia: “Ha frequentato qualcuno?”, “Ero al corteo no Green Pass senza mascherine”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...
spot

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...
Advertisements

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...