21.3 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

In arrivo sanzioni disciplinari per la prof del Marco Polo

HomeNotizie Venezia e MestreIn arrivo sanzioni disciplinari per la prof del Marco Polo

In arrivo sanzioni disciplinari per la prof del Marco Polo

La vicenda della prof del liceo ‘Marco Polo’ di Venezia che si augurava che “morissero tutti i migranti” sta proseguendo. F.P., prof veneziana, ha chiesto scusa alla scuola ed ha oscurato la propria pagina Facebook, ma questo, a quanto pare, non la metterà al riparo delle conseguenze disciplinari
che il Miur sta valutando per lei.

La prof. del Marco Polo, ha fatto sapere il ministero dell’Istruzione, è già al centro di due procedimenti disciplinari avviati dall’Ufficio Scolastico del Veneto a seguito di segnalazioni pervenute nelle scorse settimane.

“L’amministrazione – ha spiegato il Miur – è intervenuta in modo tempestivo sul caso del quale è stata interessata anche la Procura della Repubblica di Venezia”.

E dall’ufficio giudiziario è arrivata la conferma: “stiamo valutando se sulla base dei fatti ci sono elementi di rilevanza penale”, ha detto il Procuratore aggiunto Adelchi d’Ippolito.

Intanto, dopo il clamore mediatico per quelle frasi violente e razziste contro tutto e tutti – i migranti, i loro figli, i musulmani, il premier Renzi, la presidente della Camera Boldrini – la docente oggi è rimasta a casa. Ha infatti telefonato alla preside del liceo ‘Marco Polo’, dove insegna inglese, spiegando che non se la sentiva di presentarsi a scuola. “Mi ha telefonato – ha riferito la dirigente, Annavaleria Guazzieri – e sembrava molto dispiaciuta. Mi ha chiesto scusa”.

La preside Guazzieri ha solo avuto conferma che le frasi xenofobe e razziste le aveva scritte sul suo profilo Facebook in estate. “Sinceramente come scuola di lei non sapevamo molto. E’ arrivata a settembre ed abbiamo solo il suo curriculum. Dal punto di vista didattico non c’erano state lamentele”.

E’ stata proprio la segnalazione della preside all’Ufficio scolastico regionale a far partire la verifica disciplinare. Guazzieri ha chiarito che nei casi più gravi, come questo, le azioni disciplinari superano di norma i 10 giorni e la pratica diventa di diretta competenza del Provveditore
scolastico provinciale.

L’insegnante veneziana, 59 anni, sposata, due figli, non è del resto un’insegnante alle prime armi. Prima di arrivare nel settembre scorso al ‘Marco Polo’, una delle scuole di maggior prestigio di Venezia, aveva lavorato al liceo europeo ‘Foscarini’ e al turistico ‘Algarotti’.

Dal mondo politico, intanto, si è levata una protesta unanime verso la prof veneziana. I senatori Pd Francesca Puglisi, responsabile scuola per la segretarie nazionale dem e Andrea Marcucci, presidente della commissione istruzione di Palazzo Madama, hanno chiesto che il ministro Giannini “valuti subito
un’ispezione ed un’azione disciplinare nei confronti dell’insegnante di inglese del liceo di Venezia”.

21/10/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. ALLORA HAI CAPITO L’ITALIA ? SCRIVI CHE NON TI PIACCIONO GLI IMMIGRATI E TI LICENZIANO IN TRONCO . MA E’ DEMOCRAZIA QUESTA ? E MENO MALE CHE L’HANNO RIASSUNTA SENNO’ PERDEVANO PURE LA CAUSA E PAGAVANO LE SPESE I NOSTRI MINISTRI DELL’ISTRUZIONE . FORZA FIORENZA SIAMO TUTTI CON TE . CIAO.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor