venerdì 28 Gennaio 2022
5.6 C
Venezia

Regno Unito travolto da Omicron, Londra ad un passo dal lockdown

Homevariante OmicronRegno Unito travolto da Omicron, Londra ad un passo dal lockdown

Regno Unito travolto da Omicron che si conferma rapidissima nella sua propagazione.
In questa fase, forse complici le libertà tentate degli ultimi mesi, sta falcidiando soprattutto il Regno Unito, che ha registrato contagi triplicati in un giorno, oltre diecimila.
Abbastanza, secondo gli esperti, per consigliare a Boris Johnson un piano C contro quest’ennesima recrudescenza della pandemia, un piano che prevede un lockdown di due settimane dopo Natale.
Una misura estrema, quasi da ultima spiaggia, che è appena scattata in Olanda, mentre anche il resto dell’Europa sta cercando di blindarsi.

La nuova variante del Covid si sta diffondendo ovunque. A quasi un mese dalla scoperta di Omicron in Sudafrica, la comunità scientifica internazionale non dispone ancora di dati sufficienti per poter valutarne a pieno il grado di pericolosità. Di certo, c’è il suo alto grado di trasmissibilità, tanto che finora è stata segnalata in 89 Paesi e sta raddoppiando i contagi ogni 1,5-3 giorni.
Preoccupa soprattutto che Omicron si stia diffondendo rapidamente nei paesi con alti livelli di immunità della popolazione, ma l’Oms ha spiegato che non è chiaro se ciò sia dovuto alla capacità del virus di eludere il vaccino, alla sua maggiore trasmissibilità o a una combinazione di entrambi.
Quindi, è il parere dell’organismo sanitario Onu, “sono necessari più dati per comprendere il profilo della gravità” della variante e se i vaccini attuali siano efficaci.
Allo stesso tempo, si avverte, in questa situazione gli ospedali in alcuni Paesi potrebbero essere “sopraffatti” a breve.

L’Oms ha citato espressamente il Regno Unito, con oltre 90mila nuovi contagi da Covid per il terzo giorno consecutivo, guidati proprio da Omicron.
La nuova variante è arrivata a quota 25mila casi, oltre 10mila in 24 ore, il triplo rispetto al giorno precedente, con sei nuovi decessi (7 in totale).
Con una situazione critica a Londra, che ha adottato un protocollo d’emergenza. In questa crisi crescono le pressioni degli esperti sul governo perché adotti misure più restrittive. Perché si rischiano 3mila ricoveri al giorno.
Stephen Reicher, del Comitato scientifico Sage, che consiglia l’esecutivo sulla pandemia, ha suggerito l’adozione di un lockdown prima di Natale. Mentre secondo il Financial Times ci sarebbe già un piano sulla scrivania di Boris Johnson che prevede un confinamento nazionale di due settimane, da far partire dopo il 25 dicembre: il cosiddetto piano C, da adottare nella misura in cui il piano A (vaccini per tutti) ed il piano B (prime restrizioni) non si sono rivelati sufficienti.

In Olanda nel frattempo il lockdown è ritornato una realtà. Il premier Mark Rutte ha dato l’annuncio in diretta tv, disponendo la chiusura di ristoranti, bar, cinema, teatri e negozi non essenziali, almeno fino al 14 gennaio.
Una stretta adottata con “umore cupo”, ha ammesso Rutte, sottolineando allo stesso tempo che Omicron si sta “diffondendo più velocemente di quanto temessimo” e che bisognava “prevenire il peggio”.
L’avanzata della variante in Europa ha convinto alcuni Paesi, come Italia, Portogallo, Grecia e Irlanda, a proteggere i propri confini, imponendo un test all’ingresso per gli arrivi dal resto dell’Ue. Anche a costo di incontrare la resistenza di altri partner, come la Francia, che sui tamponi ha deciso di soprassedere. Allo stesso tempo, anche Parigi ha rafforzato le sue difese contro Omicron, seppur in altro modo. Adottando il super Green pass (in cui conta solo il vaccino e non i tamponi, proprio sul modello italiano), mentre gli esperti hanno suggerito “restrizioni significative” a Capodanno, “se necessario anche il coprifuoco”. E nella capitale sono stati cancellati i fuochi d’artificio ed i concerti di fine anno sugli Champs-Elysée. Anche l’Austria ha fatto un passo in avanti per proteggersi meglio da Omicron: dal 20 dicembre solo chi ha già ricevuto la terza dose potrà entrare nel Paese. Per gli altri vaccinati o guariti, obbligo di tampone pcr negativo non più vecchio di 72 ore. Per i non immunizzati una quarantena di dieci giorni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Luca Calloni
Regista di eventi e spettacoli, curatore di concerti, dee jay e conduttore radiofonico, indimenticabile amico e co-fondatore de 'La Voce di Venezia'. E' responsabile di aver fatto ballare migliaia di persone alle nostre feste, tra cui - indimenticabili - quelle del 'Carnevale di Venezia'. E' frequente incontrare la sua voce nelle frequenze delle migliori radio del Veneto.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott.ssa è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...