25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Ragazzina si impicca nella sua camera, l’ombra della challenge

HometragediaRagazzina si impicca nella sua camera, l'ombra della challenge

Ragazzina si impicca nella sua camera, una tragedia che ricorda da vicino quella della bimba di 10 anni che si è strangolata con la cintura di un accappatoio nella sua stanza da bagno un paio di mesi fa.
La procura di Ivrea indaga sul fatto, inserendo nel fascicolo anche l’ipotesi di

istigazione al suicidio e l’ipotesi di un patto su TikTok, il social più popolare tra gli adolescenti e più preoccupante per i genitori.
La ragazzina morta questa volta aveva 12 anni. La tragedia è avvenuta domenica sera. L’indagine al momento è intitolata ad ignoti.
Le modalità del decesso purtroppo ricordano i fatti di Palermo. In questi casi le chiamano “challenge”, vengono fatte passare per

“prove di coraggio” invece sono sfide mortali che si sospetta girino su TikTok. Anche in questo caso gli inquirenti passeranno sotto la lente d’ingrandimento cellulare e computer della 12enne.
Il sospetto è che tre di loro, amiche in “chat”, avessero questo piano comune. Un gioco da portare all’eccesso o forse addirittura un vero e proprio suicidio collettivo pianificato a distanza. Un azzardo a cui qualcuna di loro forse pensava già di non perfezionare, a cui invece la 12enne ha creduto andando fino in fondo.
L’ipotesi che la ragazzina abbia voluto autonomamente e volontariamente togliersi la vita non è neanche presa in considerazione dalla famiglia della piccola, ora distrutta dal dolore.


» ti potrebbe interessare anche: “Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.