Porto di Venezia, riparte il traffico automotive con un trasporto di 240 auto dalla Romania

ultimo aggiornamento: 30/05/2020 ore 20:07

137

automotive porto

Porto di Venezia, riparte il traffico automotive con un trasporto di 240 automobili dalla Romania.

Il terminal autostrade del mare di Fusina vede oggi, 28 maggio 2020, riattivarsi uno dei settori di più recente acquisizione per lo scalo veneziano, quello del trasporto di automezzi.


Un settore che nel 2019 ha registrato movimentazione portuale equivalente a circa 38 mila tonnellate, di cui oltre 20 mila in imbarco e circa 18 mila in sbarco.

Dopo lo stop dovuto all’emergenza pandemica del coronavirus, infatti, è giunto presso il terminal un convoglio ferroviario carico di 240 automobili provenienti dallo stabilimento di un’importante casa automobilistica che ha la sua sede in Romania.

I mezzi saranno in questo caso riservati al mercato interno e a mercati vicini e concluderanno il loro tragitto via terra, mentre in altri casi il terminal garantisce l’intermodalità completa, in collegamento con i porti italiani e con gli altri Paesi del Mediterraneo.


Attraverso la ferrovia, nel 2019, sono arrivate a Marghera circa 33 mila tonnellate di automobili, soprattutto dalla Romania e dalla Slovacchia.
Di questa cifra però, solo una parte è destinata all’imbarco su nave.

Il collegamento con la Romania ritroverà cadenza bisettimanale a partire da dopodomani, sabato 30 maggio.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here