giovedì 27 Gennaio 2022
4.4 C
Venezia

PM10: a Venezia un altro anno pesante

HomeQualità dell'ariaPM10: a Venezia un altro anno pesante

Nonostante il 2021 abbia presentato condizioni meteorologiche migliori per quanto riguarda le condizioni per la dispersione degli inquinanti, caratterizzato da dati pesanti per quanto riguarda la qualità dell’aria. E Venezia purtroppo è stata considerata maglia nera nel veneto per i dati sull’ inquinamento.

Infatti anche nel 2021 tutte le centraline del nostro territorio hanno registrato un numero di sforamenti del PM10 ben superiore a quello previsto dalla normativa: alla centralina del Parco Bissuola oggi sarà il cinquantesimo giorno di sforamento (dei 50 μg/m3 da non superare più di 35 volte all’anno risulta oltrepassato per più del doppio di giornate), ma ben peggio sta andando in altre stazioni, come quella di via Tagliamento, che oggi toccherà quota 65 sforamenti.

Nella stagione invernale (dal 1/1/21 al 31/3/21 e dal 1/10/21 ad oggi – 181 giorni) in via Tagliamento sono stati registrati ben 63 sforamenti, vale a dire più di un giorno ogni tre.
Ancora una volta appare necessario un cambio di passo importante, per incrementare in modo efficace gli sforzi per migliorare la qualità dell’aria!

Le mosse del Comune invece appaiono timide e contraddittorie, che sembra essersi limitato a recepire l’aggiornamento dell’accordo di bacino padano applicandolo in maniera estremamente timida.
Le domeniche ecologiche, ad esempio, sono state pubblicizzate pochissimo, ed anche i controlli preventivi per evitare l’entrata degli automobilisti nel centro non si sono visti (le pattuglie ai varchi d’ingresso che si vedevano alcuni anni fa sono solo un ricordo).

Inoltre nemmeno in queste giornate è stato potenziato il trasporto pubblico locale, e pertanto non sono state offerte adeguate alternative alla cittadinanza.
Vanno fatte azioni per ridurre le emissioni degli impianti di riscaldamento (anche su questo punto oltre a provvedimenti sulla carta non si registra granché) e delle altre fonti di inquinamento.

E’ inoltre necessario estendere i provvedimenti anche alla città d’acqua, con particolare attenzione alle emissioni dei motori marini diesel: durante la sessione di bilancio abbiamo presentato un emendamento su questo punto che però è stato respinto. Non si tratta solo di limitare il traffico acqueo, ma anche è necessario studiare provvedimenti che favoriscano un progressivo passaggio a motori con minori impatti.

Il dato di via Tagliamento inoltre richiama l’attenzione sulla necessità di provvedimenti specifici per ridurre l’inquinamento derivante dalle infrastrutture che attraversano il nostro territorio.

Sul versante dell inquinamento é particolarmente importante anche lo sviluppo della città e la visione di città , pensiamo ad esempio città come Milano che ha previsto la creazione di nuovi 20 parchi nell’arco di 10 anni in città ! Ma non è l’unica città italiana ed europea che sta facendo questa scelta con nuove zone pedonalizzate e zone verdi nuove è sempre più grandi.

Invece nel nostro comune in questi anni le piantumazioni sono state realizzate quasi completamente in zone già verdi, come ad esempio il bosco di Mestre, senza invece implementare zone centrali che avrebbero bisogno di grandi interventi, pensiamo all’Umberto primo , oppure ad Altobello come altre zone in centro particolarmente inquinate .

Tra gli interventi di grande portata e visione ci sarebbe anche quello della tangenziale verde per difendere una zona particolarmente colpita dall’inquinamento . Ci aspettiamo poi cue riprendano con urgenza le indagini epidemiologiche per approfondire gli effetti sanitari di questo fenomeno.

Monica Sambo
Alessandro baglioni

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Malore improvviso: muore a 52 anni mentre parla col collega

Malore improvviso mentre parla con un collega. Una circostanza apparentemente inoffensiva e priva di pericoli che però, in questo caso, non ha egualmente lasciato scampo alla vittima. Luca Cogno aveva 52 anni e venerdì mattina si è sentito male mentre stava conversando...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità