26.8 C
Venezia
domenica 20 Giugno 2021

Oriago di Mira: fine settimana di incontri con la cittadinanza per Prima il Veneto.

HomeLettereOriago di Mira: fine settimana di incontri con la cittadinanza per Prima il Veneto.

prima il veneto gazebo bandiere apertura chioggia

Il candidato Sindaco Paolo Pizzolato sabato 18 febbraio 2017, in uno dei gazebi organizzati sul territorio di Mira, ha incontrato numerosi cittadini.

I cittadini di Oriago e Malcontenta hanno espresso le loro paure relativamente allo stato di abbandono del territorio da parte delle Istituzioni e delle Forze di Polizia, queste ultime esigue e non consone al numero di abitanti delle due frazioni miresi.

Ma ciò che è stato un vero e proprio grido di allarme è la dichiarazione dei cittadini che lo spaccio di droga e la prostituzione non siano più alle porte delle due frazioni, ma bensì ampiamente addentrate nel contesto cittadino e visivamente alla mercè di chiunque.

Bar in pieno centro ad Oriago che ospitano soggetti poco graditi e sconosciuti al paese, ragazze che salgono impunemente sulle auto dei più disparati mercenari del sesso a Malcontenta, sono stati evidenziati dai cittadini e sottoposti ad attenta analisi da parte di chi, disperatamente, evidenzia questa situazione drammatica.

La totale mancanza di sicurezza nelle frazioni e nel paese, ha portato i cittadini a farci richieste consone al momento attuale: aumento dei Vigili Urbani e delle Forze di Polizia, controllo notturno da parte degli stessi e monitoraggio delle periferie e delle scuole.

La paura e l’insicurezza serpeggia tra i cittadini, che lamentano anche la mancanza della Giunta e del Sindaco come esempi evidenti di una latitanza che sembra essere una vera compagna di viaggio in questi 5 anni.

Prima il Veneto si attesta sulla linea preoccupata dei cittadini che, ancora una volta, vengono abbandonati dalle Istituzioni Romane per dare conforto, invece, a spese superiori a quanto previsto per accoglienza degli immigrati, in numero doppio di quanto previsto per Mira, o per spese insane quali i circa 50.000,00 Euro sostenute per il ponte di Valmarana, dove bastava avere esclusivamente un occhio di cortesia tra automobilisti.

PRIMA IL VENETO.
Mestre – Venezia

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor