5.2 C
Venezia
lunedì 25 Gennaio 2021

Oggi niente Mose, Venezia sotto 105 cm di marea. Le difficoltà di azionare il sistema

Home acqua alta a Venezia Oggi niente Mose, Venezia sotto 105 cm di marea. Le difficoltà di azionare il sistema
sponsor

Oggi niente Mose, Venezia sotto a 105 cm di marea

sponsor

Oggi niente Mose a Venezia e la città, nelle sue parti più basse, va sott’acqua con una marea di 105cm. Inizia così un dibattito socio-politico sulle opportunità di azionamento del Mose che, occorre ricordarlo, quando lavora blocca il Porto.

commercial

Venezia inizia la giornata di sabato 17 ottobre con le sirene alle 8.46 del mattino, e ritorna a fare i conti con l’acqua alta dopo essere stata protetta per due giorni consecutivi dal Mose. Senza lo scudo delle paratoie mobili, che vengono attivate per ora con una previsione minima di 130 centimetri, la città ha rivissuto i copioni familiari di una giornata d’autunno ‘normale’ nel segno

della marea.
Il livello è arrivato alle 11.40 a 105 centimetri, invadendo completamente Piazza San Marco.
A finire, come di consueto, per prima sott’acqua è stata la Basilica, in particolare il nartece di marmi policromi bizantini, destinato ad ‘affondare’ ogni volta che la marea supera la soglia degli 87 centimetri.

“Il fatto che il Mose funzioni è una risorsa, vuol dire che siamo sulla strada giusta – sottolinea Carlo Alberto Tesserin, primo Procuratore di San Marco – ma siamo molto preoccupati perché sappiamo che dovremo abituarci ad una frequenza sempre maggiore di acqua alte”.

Durante le ore più critiche la Basilica è stata chiusa e a fedeli e turisti è stato consentito di salire solo alla terrazza del piano superiore. La violenza dell’acqua sta lasciando segni che l’edificio non è più in grado di sopportare. “Non ce la facciamo più, la salsedine sta facendo danni

che rischiano di essere irreparabili – avverte Tesserin – .Si sta imbibendo in maniera drammatica la pavimentazione, non basta più risciacquare più e più volte con acqua dolce”.

Anche tra gli operatori commerciali delle Procuratie la preoccupazione è evidente. Ora che il Mose ha mostrato nei fatti di poter proteggere la città, una giorno di marea morde alle caviglie l’economia della Piazza.

“Il sistema di protezione delle dighe funziona, lo ha dimostrato – afferma Raffaele Alajmo, ad del Gran Caffè Quadri – bisogna che venga messo sempre in funzione”.

Alternative non ce ne possono essere. “Inutile spendere soldi e tempo in progetti come quello di impermeabilizzare la Piazza- rileva, citando il piano che prevede il restauro degli antichi condotti

per evitare dispersioni indesiderate e la possibilità di interruzione della connessione idraulica con il Bacino di San Marco – . Sarebbe un cantiere inutile”.

A offrire una possibile soluzione è il Provveditore alle opere pubbliche del Triveneto, Cinzia Zincone, sul cui capo sono piovute le proteste dei lavoratori marittimi, costretti a bloccare l’attività portuale ogni volta che scatta il Mose.

“E’ ora di cominciare a studiare la possibilità di sollevarlo per intero – annuncia – ma non in contemporaneità tra le tre barriere, per ottimizzare sia la salvaguardia di Venezia sia la navigazione”. L’idea è quella di “ottenere lo stesso effetto di protezione – precisa Zincone – sollevando la barriera di Malamocco con un lieve ritardo rispetto alle altre”.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...
commercial

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
commercial

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Giuseppe Conte: la fidanzata Olivia Paladino, l’ex moglie e il figlio

Dal primo giugno 2018 Giuseppe Conte è presidente del Consiglio dei ministri. I suoi 56 anni portati benissimo e il suo aspetto curato hanno...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.