8.1 C
Venezia
sabato 16 Ottobre 2021

Morti improvvise dopo vaccino: deceduto radiologo di 48 anni. Indagine della Procura

Homemorte improvvisaMorti improvvise dopo vaccino: deceduto radiologo di 48 anni. Indagine della Procura

Morti improvvise dopo vaccino: deceduto morto radiologo dopo richiamo Pfizer, aperto fascicolo dalla Procura.
Gaetano Bagli, 48 anni, in servizio all’ospedale di Piazza Armerina, è deceduto a distanza di una settimana dalla somministrazione della seconda dose di vaccino Pzifer.
La Procura della Repubblica di Enna ha quindi aperto un fascicolo sulla morte del tecnico radiologo.
Prevista per giovedì 15 aprile l’autopsia che dovrà stabilire le cause del decesso.
Gaetano Bagli, che da alcuni mesi si era ristabilito

da una patologia oncologica, aveva ricevuto la seconda dose del vaccino insieme agli altri operatori dell’ospedale.
Lo scorso 10 aprile, mentre era in servizio, il tecnico radiologo si era improvvisamente accasciato ed era deceduto poco dopo al pronto soccorso dello stesso ospedale.
Lunedì pomeriggio, al termine dei funerali, il nucleo del Nas dei carabinieri ha posto sotto sequestro la salma
La disposizione era della Procura di Enna che ha disposto l’esame autoptico che dovrà stabilire le cause del decesso.

» ti potrebbe interessare anche: “Vaccino Johnson & Johnson, fermato negli Usa: 6 casi trombosi, 1 morto

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements